Un anno di letture – 2010

gennaio 4, 2011 § 5 commenti

Un piccolo collage di alcuni fra i migliori libri del 2010
In realtà sto barando, ho appena riaperto il blog e non avrei molto di cui parlare. Mi baso quindi sulle letture registrate scrupolosamente su aNobii (che poi è anche il motivo per cui sono così in ritardo. Perchè ho dovuto riguardare tutto apposta. Argh!). Fare il punto delle letture del 2010 è sicuramente un primo passo sulla strada del miglioramento. Ecco quindi le mie “statistiche”:
Libri letti 218* 
Per tipologia:
12 non fiction – 19 italiani – 77 scritti da uomini – 5 classici – 40 in lingua inglese
Nel 2010 ho letto pochissima non fiction e mi piacerebbe migliorare (anche se sono un po’ scettica, perchè il mio ambiente è il romanzo). Ho letto anche pochissimi italiani rispetto al totale ma non mi sento di fare progetti in questo senso. Mi sembra ovvio che la parte del leone la facciano gli Stati Uniti, ma è abbastanza normale considerando quanto pubblicano. Un punto dolente sono invece i classici: davvero solo cinque in un anno? Urge un recupero! Io adoro i classici! Non so bene cosa pensare del fatto che io legga più libri scritti da donne piuttosto che da uomini, ma mi va bene così. Sono piuttosto soddisfatta invece della quota letture in lingua originale: un bel quarto (bè, quasi, in realtà). Niente male! E conto di migliorare nel 2011.
Per genere:

61 fantasy – 29 Young Adults Fiction – 24 thriller/gialli/mystery – 20 chick lit – 10 romance – 10 storici – 6 horror (tutti di Stephen King, che classifico sempre horror anche quando in realtà non lo è)
Il 2010 è stato sicuramente l’anno del fantasy. Onestamente non ho le statistiche del 2009 e probabilmente anche in quell’anno ho letto molti fantasy, ma sicuramente non nel modo ossessivo in cui li ho letti nell’anno appena concluso. Particolarmente soddisfacente per molti versi, il 2010 è stato anche l’anno dello stress e dell’ossessività come diretta conseguenza. Cosa che si è riflessa evidentemente in molti ambiti della mia esistenza, fra i quali posso tranquillamente elencare i lavori di casa, la lettura e il lavoro. Strani compagni di letto eh? Ecco, il proposito del 2011 è trasversale: prendermela di meno, gustarmela di più. E così anche nel 2011 progetto di leggere molti fantasy ma spero in un modo molto diverso.
Una bella scoperta è stata sicuramente anche la Young Adults Fiction (che è una cosa un po’ diversa dalla letteratura per ragazzi italiana). Il problema è che, essendo un universo nuovo, ho preso delle belle cantonate. Eppure, insisterò. 
Per quanto riguarda i thriller/gialli/mystery, gli storici e gli horror è tutto nella norma.
Un’altra new entry è stata invece la chick lit (con la piccola deriva del romance): so che venti libri su 218 non sono molti, ma mi basta scorrere i titoli della mia TBR List per rendermi conto che quella era solo la punta dell’iceberg. La chick lit è un genere così ampio da racchiudere piccoli capolavori e non mi stancherò mai di cercarli.
Per autore:

2 di Stephenie Meyer (entrambi brutti, grazie!), Amelie Nothomb, Joyce Carol Oates, Cecelia Ahern, Torey L. Hayden, J. K. Rowling (rilettura del primo e secondo libro della saga – se non contiamo altri due libri scritti da lei sotto “falso” nome e una guida alla saga), Neil Gaiman, Alyson Noel (un orribile errore),  Ian Sansom, Cate Tiernan, Carlos Luis Zafon, Jerry Spinelli, Irene Nemirovsky
Stephenie Meyer ed Alyson Noel sono due mostri nati dalla attuale passione per il fantasy (in generale, non mia in particolare). La Meyer in realtà mi è molto piaciuta nella quadrilogia di Twilight, ma con “La breve seconda vita di Bree Tanner” e “L’ospite” ha dimostrato decisamente di non avere altro da dire. Nota per sè: non leggere mai più niente della Meyer! E nemmeno della Noel (ho letto anche il secondo della serie sperando si riscattasse, ma niente!) Jerry Spinelli rientra nel progetto Young Adults Fiction. Autore famosissimo, delusione cocente. Ho letto due libri (di cui uno super osannato, “Stargirl”) e non sono brutti, ma non  mi hanno emozionato, e dubito che ne leggerò altri a questo punto (magari potrei provarne uno in inglese però). 
Amelie Nothomb, Irene Nemirovsky e Joyce Carol Oates sono autrici che, nonostante alcuni passi falsi, sono prontissima a seguire anche quest’anno. Cecelia Ahern è una delle scoperte della chick lit e spero di leggere tutti i suoi libri. Ho cercato di riprendere i contatti con la Hayden (letta diffusamente in adolescenza) ma le due esperienze fatte non mi hanno proprio entusiasmato (però sono entrambi due libri un po’ fuori genere per lei). La rilettura della Rowling fa parte di un progetto più grande di rilettura di tutta la serie sospesa per mancanza di tempo ma poco male! Un’altra rilettura non fa mai male! Neil Gaiman, Ian Sansom e Cate Tiernan sono diventati miei amici; è giunto invece il momento di dire addio a Zafon, che non è più nelle mie corde.
3 di Elizabeth george, Ulysses Moore, Deanna Raybourne, Terry Pratchett, Rick Riordan, Scott Westerfeld, Colleen Gleason, Charlaine Harris
Elizabeth George è una grande scrittrice di gialli e quando sento il bisogno di questo genere, leggo uno dei suoi libri (li sto recuperando tutti in ordine cronologico). Di Colleen Gleason ho quasi finito la serie, mi manca solo l’ultimo volume (un must per il  2011). Di Charlaine Harris sto leggendo la serie di Sookie, sicuramente la continuerò, anzi progetto di continuare anche con la serie televisiva che mi piace anche di più! Deanna Raybourne è stata una delle grandi scoperte del 2010, la terrò d’occhio (e ho già un suo libro da leggere per il  2011). Terry Pratchett e Scott Westerfeld continuerò a leggerli, ma con più calma (niente ossessione di dover finire le serie!), mentre penso proprio di abbandonare Ulysses Moore e Rick Riordan nonostante l’entusiasmo iniziale. Magari più avanti, chi lo sa.
4 di J. R. Ward, Alcott (la raccolta dei quattro libri delle piccole donne, letta in gran parte nel periodo di Natale 2009 – anche se finita nel 2010)
La serie della Ward è fantastica e sta persino migliorando. La Alcott non ha bisogno di presentazioni, e letta in periodo natalizio è meravigliosa! L’anno scorso ho visto anche Piccole Donne (nella versione con Winona Ryder come Jo, per capirci)
5 di Tanya Huff
Bellissima serie! Sto parlando dei Blood Books (anche qui, ho una raccolta di racconti e la serie televisiva da recuperare). Mi piacerebbe provare anche la serie Smoke and Shadows (uno spin off dei Blood Books)
6 di Stephen King (di cui 5 riletture, incredibile!) e Lisa Kleypas 
Ecco, il 2010 è stato anche l’anno dello Stephen King revival. Cinque riletture, e la nuova uscita The Dome. King paradossalmente è in pole position con Lisa Kleypas. E’ perchè ho apprezzato il romance quest’anno, ma non in generale, fondamentalmente solo quello della Kleypas. Per il 2011 sicuramente leggerò il nuovo libro di racconti del Re (già acquistato) e qualche altro romanzo della Kleypas.
I dieci migliori:

Carol Goodman – Il lago delle lingue morte
Robyn Scott – Come si bacia un serpente
Philipp Meyer – Ruggine americana
Don Winslow – Il potere del cane
Annie Barrows – The Guernsey Literary and Potato Peel Pie Society
Jan Page – Selina Penaluna
Elizabeth Flock – Me & Emma
Anne Tyler – The Accidental Tourist
Ann-Marie MacDonald – Come vola il corvo
Gianrico Carofiglio – Le perfezioni provvisorie
Questi sono tutti libri che in un modo o nell’altro mi hanno colpito profondamente. Nel caso di Carofiglio, questo è stato il libro della serie dedicata all’avvocato Guerreri che mi avrebbe fatto innamorare perdutamente, se non mi fosse già successo con Il passato è una terra straniera. Anne Tyler mi ha definitivamente conquistato con questo romanzo e leggerò tutto ciò che ha scritto (ho già un suo libro nella TBR list) Gli altri sono tutti novità. Sono felice di includere nella mia top ten un non fiction (Come si bacia un serpente, autobiografia), due romanzi in inglese (The Accidental Tourist + The Guernsey…), nonchè un romanzo epistolare (sempre The Guernsey…), un romanzo totalmente fuori genere per me come Il potere del cane e un mattone assurdo (ma assurdamente bello e commovente – Come vola il corvo).
I dieci peggiori
Umberto Eco – Il cimitero di Praga 
Isaac Bashevis Singer – Il mago di Lublino
Amanda Grange – Mr Darcy, Vampyre
Silvia Avallone – Acciaio
John Boyne – La sfida
Ellie Campbell – Sorelle
Stephenie Meyer – La breve seconda vita di Bree Tanner
Valerio Evangelisti – Tortuga
Christine Feehan – Vieni da me
Elizabeth Chandler – L’amore non muore mai
Nella mia lista della vergogna ci sono in parte libri sicuramente validi ma che non fanno per me, in parte libri che sicuramente meritano di essere gettati dalla finestra. Nel primo gruppo includo ovviamente Eco e Singer, nel secondo la Grange con il romanzo più noioso del mondo, la Meyer, la Feehan, la Campbell e la Chandler. Gli altri sono libri che mi hanno deluso. Dalla Avallone mi aspettavo davvero tanto, specie dopo aver letto Ruggine Americana. John Boyne mi ha conquistato con Il bambino con il pigiama a righe e ora mi rifila una simile banalità? Su Evangelisti non mi esprimo proprio, probabilmente uno dei più grossi punti interrogativi nella mia carriera di lettrice.
Riletture:

Stephen King Stagioni diverse
     Cose preziose
     L’ultimo cavaliere
     La chiamata dei tre
     Mucchio d’ossa
J. K. Rowling Harry Potter e la camera dei segreti 
        Harry Potter e la pietra filosofale
Leanne Banks – Cuore e cioccolato
Neil Gaiman – Coraline
Come dicevo, il revival di Stephen King. Rileggo periodicamente It e Stagioni Diverse (i due migliori, per quel che mi riguarda). Nel 2010 ho tentato di rileggere la Torre Nera ma mi sono fermata dopo il secondo. Riprenderò? Chi lo sa. Mucchio d’ossa e Cose preziose hanno confermato pienamente. Della Rowling ho già detto. Cuore e cioccolato è un chick lit godurioso che ho letto in inglese in prestito e poi ho recuperato in italiano (e quindi ho riletto). Coraline idem. L’avevo letto in prestito, quando mi è arrivato il libro l’ho riletto ma forse qualcosina ha perso, infatti poi l’ho scambiato (ma quanto sono ridicola?)
Abbandonati:

Mario Desiati – Il paese delle spose infelici
Incomprensibile e forse affrontato nel momento sbagliato ma non mi diceva nulla e l’ho riportato in biblioteca (che libertà!)
Non finiti (ma da concludere nel 2011): 
Marilyn French – Mia madre non mi ha mai spazzolato i capelli
* Sì, 218. La lettura per me è una passione vera e le dedico tutto il tempo possibile. No, non sono un’eremita e sì, lavoro otto ore al giorno anch’io.
Advertisements

§ 5 risposte a Un anno di letture – 2010

  • Ninfa ha detto:

    Ti seguo da poco e trovo interessante il tuo blog….ma come hai fatto a leggere 218 libri??? voglio il segreto! =) io tra università, lavoretti e studiare a stento riesco a leggerne 5 in un anno e forse nemmeno!!!!Ciao

  • Roberta ha detto:

    Ciao Ninfa, che bello! Il mio primo commento! Che dire non c'è un segreto, anzi forse sì, il segreto è essere maniacali. ^_^ Diciamo che io non mi muovo mai di casa senza un libro, nemmeno per andare al lavoro e alla posta, e mi alzo molto prima di quando potrei al mattino appositamente per poter leggere mezzora. Inoltre non guardo la tv praticamente! Solo un'ora a cena (I Simpson e Big Bang Theory, come si fa a resistere?).

  • Ninfa ha detto:

    Anche io non esco di casa senza un libro…ho quest'abitudine da…da sempre!…per questo uno dei miei propositi quest'anno è comprare ogni mese [per quanto possibile] un libro e…leggerlo!…e l'altro proposito è rileggere i miei libri preferiti in modo da arrivare a fine anno con la soddifazione di avere letto in maniera "consistente" rispetto al solito. Per troppo tempo non ho preso sul serio questa mia passione…come se l'avessi accantonata. Grazie per i "segreti"…a presto

  • […] qui con il mio riepilogo annuale! Se siete curiosi, i precedenti sono qui: 2010, 2011 e 2012. Anticipo che, poiché quest’anno è stato quasi interamente dedicato alla sfida […]

  • […] di quest’anno, rieccomi con il mio immancabile riepilogo annuale! Trovate i precedenti qui: 2010, 2011, 2012, 2013 e […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Un anno di letture – 2010 su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: