Nella mia wishlist [ week 04 ]

gennaio 31, 2011 § 2 commenti

Come avrete ormai capito, mi è alquanto difficile evitare di inserire milioni di libri nella mia wish list. A volte mi sento frustrata perchè so che, obiettivamente, non riuscirò mai a leggere tutto ciò che mi interessa! Ma mi passa presto, scoprire nuovi libri è troppo divertente! Debbie Macomber è un’autrice che ho scoperto per caso su BookMooch. Questo A Good Yarn è il secondo volume del ciclo di Blossom Street. Questi libri raccontano la vita di una donna sopravvissuta al cancro per ben due volte, che decide di mettersi in gioco aprendo un negozio di lana e organizzando corsi per chi vuole imparare a lavorare a maglia. Di solito i suoi corsi attirano donne dei più svariati generi che passando delle ore insieme diventano amiche e si aiutano con i reciproci guai. Casalinghitudine di Clara Sereni è un libro che mi attira, ma obiettivamente non so se riuscirò davvero a leggerlo. Si tratta di una specie di ricettario e libro di ricordi insieme, un po’ datato, ma questo non è un problema. Stelle di cannella di Helga Schneider è invece un libro che desidero davvero molto: si tratta di un romanzo per ragazzi ambientato in Germania proprio nel periodo di nascita del nazismo. E’ ambientato in un quartiere dove i vicini hanno rapporti molto stretti che verranno però messi in discussione proprio dall’avvento della Storia.

Questi tre sono accomunati dai rapporti di famiglia. Le luci nelle case degli altri di Chiara Gamberale mi ha davvero incuriosito: è la storia della piccola Mandorla che, rimasta orfana di madre, viene adottata da un intero condominio perchè nessuno sa chi è il padre naturale della bimba. The Weird Sisters racconta la storia di tre sorelle che tornano nella casa d’infanzia per aiutare la madre malata di cancro. In realtà ognuna di esse è spinta al ritorno in famiglia da un diverso tipo di fallimento. La lettrice bugiarda di Brunonia Barry parla di una donna costretta a tornare alla sua città natale da un lutto di famiglia. Qui dovrà affrontare il suo passato e anche un segreto terribile che coinvolge la sua famiglia.

Non ho ancora letto nessun libro di Eric Emmanuel-Schmitt, ma spero di rimediare presto, e magari proprio con questo Ulisse da Baghdad che narra la storia di Saad, ragazzo normale cresciuto però in un paese sconvolto, l’Iraq, e delle sue peripezie per realizzare i suoi sogni. Ian McEwan è invece ormai uno dei miei scrittori preferiti. In Solar, il protagonista è “Michael Beard: basso, grasso, inverosimile seduttore, fedifrago patentato e marito seriale al quinto matrimonio”. Direttore del Centro nazionale per le energie rinnovabili, nemmeno nel lavoro Beard riesce a trovare stimoli. Almeno fino a quando non nota il suo sottoposto Tom Aldous, uno scienziato tanto brillante quanto ingenuo ed idealista. Infine Lionel Shriver, di cui ho letto solo un romanzo (Dobbiamo parlare di Kevin), bellissimo. Questo Effetti sconvolgenti di un compleanno mi è stato consigliato da Claudia/Lightblue: il banale compleanno di un amico, festeggiato senza il compagno che è fuori città, è l’occasione per Irina per interrogarsi sulle sue scelte.

Infine, i romanzi di genere: Frank Schatzing scrive così veloce, e tomi così enormi, che non riuscirò mai a riprenderlo, eppure questo Il quinto giorno (il primo da lui scritto) mi ispira molto. In tutto il mondo avvengono cose assai bizzarre, unico comune denominatore: il mare. E un enigma che potrebbe mettere in pericolo il futuro della razza umana. Collen Gleason è l’autrice della fortunata saga dei Gardella. Come dico sempre, una volta superato lo scoglio del primo romanzo, davvero banalotto e insipido, la saga merita. Questo è il quinto volume, Il bacio del vampiro dove Victoria deve affrontare i demoni! E per fare questo, dovrà chiedere aiuto all’arcinemica Lilith, che però chiede un prezzo davvero alto. Infine, Camilla Lackberg. Il suo primo romanzo, La principessa di ghiaccio, per quel che mi riguarda è stato un flop. Ma poichè io sono masochista, e comunque di questo secondo capitolo hanno parlato assai bene, e in ogni caso anche il primo si faceva leggere anche se parecchio insulso, eccomi qua con Il predicatore in wish list!

Buone letture e buoni acquisti a tutti!

Annunci

§ 2 risposte a Nella mia wishlist [ week 04 ]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Nella mia wishlist [ week 04 ] su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: