Recensione 069 – Dead as a Doornail

maggio 16, 2011 § Lascia un commento

Autore: Charlaine Harris
Titolo: Dead as a Doornail
(Titolo italiano: Morto stecchito)
Serie: Southern Vampire Mysteries #5
Edizione: Ace, 2006
Pag.: 320
ISBN: 9780441013333



Dead as a Doornail (Morto stecchito) è il quinto libro della serie di Sookie Stackhouse scritta da Charlaine Harris. Adoro davvero questa serie! Quando l’ho iniziata, non ero molto impressionata: Sookie mi sembrava una stupidotta. Poi però ho iniziato a leggere in lingua originale e ho cominciato anche ad apprezzare davvero Sookie, la sua onestà, il suo modo di ragionare e il suo atteggiamento razionale. Questa donna e la sua semplice vita (semplice al di là delle parentesi soprannaturali, ovviamente) mi fanno sentire in pace con me stessa.

Chiaramente la pace non è la caratteristica principale della vita di Sookie, ora piena di esseri soprannaturali (amici, nemici, amanti, semplici conoscenze). Il suo stesso fratello Jason è diventato una pantera mannara (anche se non si trasforma in una pantera completa, dato che è un mannaro da morso, non per nascita) e la sua ragazza Crystal non solo è una pantera mannara ma fa anche parte della comunità di mutaforma di Hotshot. Il problema è che c’è qualcuno che si diverte a sparare ai mutaforma e gli abitanti di Hotshot credono che possa essere Jason, per la rabbia di essere stato morso. Sookie deve provare la sua innocenza. Inoltre, una coppia di investigatori privati è arrivata a Bon Temps in cerca di informazioni su Debbie Pelt (e sono Lily Bard e Jack Leeds, protagonisti di un’altra delle serie scritte da Charlain Harris). Se aggiungo che Sookie rischia di morire nell’incendio doloso della sua casa (fortunatamente viene salvata dalla sua fata madrina Claudine) e poi in una sparatoria (ma si accorge un secondo prima del colpo che c’è qualcuno che le vuole del male) e che è profondamente coinvolta nella politica mannara quando il capo della comunità di Shreverport muore, avrete capito che non c’è tempo di annoiarsi.

Trovo che questo universo sia davvero interessante. So che a volte l’autrice indulge in lunghe digressioni ma a me piacciono sempre. Sono sempre molto curiosa di sapere di più relativamente agli abitanti di Bon Temps (e non solo, in generale dei personaggi della serie), sia umani che soprannaturali. L’unico personaggio che non sopporto è Bill! Non mi piace nemmeno molto il modo in cui Sookie si sente attratta da tutti i suoi (molti e decisamente in crescita) pretendenti e il modo in cui prende in seria considerazione il matrimonio con ognuno di loro. E’ davvero strano e non molto credibile. Ad ogni modo all’inizio della serie mi piaceva molto Sam ma adesso mi sembra che non abbia un carattere molto forte, così spero che qualche pretendende venga scartato a favore di qualche altra possibilità.

Votazione: 4/5

Dead as a Doornail is the fifth book in Sookie Stackhouse series by Charlaine Harris. I really love this series! When I started reading it, I was not much impressed: Sookie seemed to me too much simple-minded. But then I turn to reading these books in English and I started to really like Sookie, her honesty, her reasoning and her down-to-earth attitude. This woman and her simple life (apart from supernatural parenthesis) make me feel at peace.

Obviously, peace is not the main characteristic of Sookie’s life, now full of supes (friends, enemies, lovers, acquaintances). Her own brother Jason is now a werepanther (tough he does not turn into a full one, since he is a bitten, not born, were) and his girlfriend Crystal is not only a werepanther herself but also part of the shifter community of Hotshot. The problem is there is someone shooting shifters in town and the Hotshot community think it could be Jason (since he was unwillingly bitten). Sookie has to prove he is innocent. Moreover, a couple of private eyes are in town looking for Debbie Pelt (and they are Lily Bard and Jack Leeds from another – non fantasy – series by Charlaine Harris). If you add that Sookie risks dying in her house’s arson (but she is luckily rescued by her fairy godmother Claudine) and she is deeply involved in were politics when the Shreverport packmaster dies, you’ll realize there’s no time to be bored.

I find this world definitely interesting. I know sometimes the writer indulges in long digressions but I always like them. I am always eager to find out more about Bon Temps (and not only) residents, both human and supernatural. The only one character I cannot stand is Bill. I don’t like very much the way Sookie feels attracted to all of her (many and steadily increasing) suitors and seriously consider getting engaged with every one of them. It sounds really peculiar and not very believable. Anyway at the beginning I liked very much Sam but now it seems to me he has not a very strong character, so I hope some of these suitors will be discarded to make space for some other possibility.

Rating: 4/5

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione 069 – Dead as a Doornail su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: