Recensione 106 – L’uomo con due piedi sinistri

luglio 29, 2011 § 2 commenti

Autore: P. G. Wodehouse
Titolo: L’uomo con due piedi sinistri
(Titolo originale: The Man With Two Left Feet)
Traduzione: G. V. Pisano
Edizione: Mursia, 1991 (prima edizione: 1917)
Pag.: 224
ISBN: 9788842507772

Decisamente di gran lunga il peggiore fra quelli letti finora di Wodehouse. Normalmente questo autore si guadagna minimo quattro stelline, spesso cinque. In questa raccolta di racconti, invece, siamo molto più bassi e una buona parte della colpa credo sia del traduttore. Per tutto un racconto mi sono chiesta perplessa come mai il protagonista, ballerino professionista al soldo di un locale, durante il suo lavoro era ricercatissimo dagli altri uomini per fare un ballo. Due uomini che ballano insieme? Ebbene sì! Perchè il traduttore ha fatto un piccolo errore trasformando una ballerina in ballerino.

Al di là di questo però non mi è sembrato che i racconti brillassero per trama, anche se è vero che Wodehouse affascina soprattutto per la sua ironia, e se il traduttore ha sbagliato il genere di un personaggio (cosa che saltava molto all’occhio fra l’altro) ho i miei dubbi che abbia saputo cogliere l’ironia dei racconti, figuriamoci tradurla, per cui può ben essere che l’originale fosse molto godibile.

In genere comunque consiglio caldamente questo autore, estremamente prolifico. Due sono le “serie” principali (non sono propriamente serie, ma romanzi con protagonisti ricorrenti): quella del Castello di Blandings e quella di Jeeves. Poi ci sono altre serie minori, e ovviamente i racconti, come quelli raccolti qui.

Giudizio: 3/5

Annunci

§ 2 risposte a Recensione 106 – L’uomo con due piedi sinistri

  • Auryn ha detto:

    io a volte i traduttori li metterei al rogo! voglio dire… è così difficile tradurre bene? soprattutto se lo fai per mestiere??

  • Roberta ha detto:

    Hai proprio ragione, dovrebbe anzi essere un mestiere molto appassionante, ma evidentemente come al solito c'è chi lavora al minimo. Direi che qua siamo anche sotto il minimo perchè sbagliare il genere del protagonista della storia è eclatante!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione 106 – L’uomo con due piedi sinistri su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: