Recensione 121 – Breathing Lessons

agosto 30, 2011 § Lascia un commento

Autore: Anne Tyler
Titolo: Breathing Lessons
(Titolo italiano: Lezioni di respiro)
Edizione: Pan Books, 1989
Pag.: 327
ISBN: 9780330310703



Non sono riuscita a trovare l’esatta copertina della
mia edizione, ma anche questa è molto bella!



Il viaggio per partecipare a un funerale è l’occasione per ‘dissezionare’ una coppia di provincia come tante altre, Maggie e Ira Moran. Maggie, in perenne lotta contro quei maledetti dieci chili in più (anche se Ira trova che le stiano benissimo) cerca sempre di ‘guidare’ le vite degli altri, a fin di bene certo! Ira è un uomo molto riservato e che si esprime poco. Maggie e Ira hanno due figli: una ragazza in procinto di partire per il college, intelligente ed organizzata ma anche estremamente ansiosa e incapace di godersi la sua età. Il figlio invece è il classico scavezzacollo, che si è sposato giovanissimo perchè la sua ragazza era incinta, ed è stato poi abbandonato dalla moglie che ora non vede da anni, per non parlare della figlia.
La Tyler è bravissima a farci entrare nella testa di queste persone: in quella di Maggie che interpreta la realtà a suo modo e pensa che la sua goffaggine non sia così grave ma solo esaltata dal contrasto con il dignitosissimo marito; in quella di Ira, che ama la moglie, i figli e la nipote ma non capisce la tendenza della moglie di immischiarsi in cose che non le competono, inventando bugie per convincere le persone a fare quello che lei crede sia meglio per loro. Nella testa del figlio e della ex moglie che per orgoglio buttano a mare tutte le occasioni di riconciliazione. Forse però in questo romanzo la minuziosa analisi di questi comportamenti è un tantino esagerata: come dice un utente di aNobii, queste persone sono impossibili. E alla fine del romanzo si ha l’impressione di aver corso una maratona e non di aver letto un libro.

_Edit 30.08.2011_

Nei primi capitoli del romanzo la protagonista Maggie riflette su quanto la percezione degli altri del suo carattere derivi dalla sua contrapposizione con il carattere del marito.

Why, if she had accepted that date with Durwood she’d be a whole different person now. It was all a matter of comparison. Compared to Ira she looked silly and emotional; anybody would have. Compared to Ira she talked too much and laughed too much and cried too much. Even ate too much! Drank too much! Behaved so sloppily and mawkishly!
She’d been so intent on not turning into her mother, she had gone and turned into her father.

Il padre di Maggie era un uomo buono e di pochissimo polso, al punto che toccava alla madre indossare i pantaloni ma anche fare la cattiva con i figli e in generale, ove ce ne fosse bisogno, imporsi. Trovo affascinante (anche se davvero deprimente per il nostro concetto di libero arbitrio) il fatto che magari ogni persona scelga il suo partner cercando di evitare qualche dinamica spiacevole relativa ai genitori che è rimasta particolarmente impressa! La cosa mi ha colpito perchè anche in Vicino, sempre più vicino della Weiner, che ho letto in contemporanea a questo, è presente la stessa riflessione. Diana, dopo aver visto la madre annullarsi per un marito che non aveva mai tempo nè per lei nè per le figlie, decide di sposare un uomo poco ambizioso, un uomo che però ci sarà sempre per la famiglia e avrà del tempo da passare con lei e il loro figlio. Ovviamente in entrambi i casi le donne hanno fatto i conti senza l’oste. Mi viene da chiedermi se davvero delle persone scelgono il proprio partner con questo criterio: magari inconsciamente l’ho fatto pure io! 😉

Giudizio: 3/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione 121 – Breathing Lessons su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: