Recensione 148 – And Then He Kissed Her

ottobre 18, 2011 § 2 commenti

Autore: Laura Lee Guhrke
Titolo: And Then He Kissed Her
(Titolo italiano: E infine la baciò)
Serie: Girl Bachelors, #1
Edizione: Avon, 2007
Pag.: 375
ISBN: 9780061143601

And Then He Kissed Her (Girl Bachelors, #1)
Emmaline Dove lavora come segretaria per l’affascinante Lord Marlowe, editore di successo, ma sogna di diventare scrittrice, pubblicando i suoi manuali di etichetta. Quando Lord Marlowe rifiuta per l’ennesima volta un suo manoscritto, dimostrando chiaramente di non averlo praticamente nemmeno letto, Emma decide di licenziarsi e di tentare la fortuna presso un editore rivale. Lord Marlowe non solo si ritrova nel caos più totale, privato dell’efficienza della sua dipendente, ma deve anche riconoscere di aver sbagliato quando la rubrica di buone maniere che Emma pubblica per giornale rivale si rivela essere un roboante successo. Ora la sua missione nella vita è di recuperare Emma come sua dipendente, ma dovrà prima vedersela con il suo insospettabile caratterino…
Avviso che questa sarà una recensione piena di spoiler.
And Then He Kissed Her è un romance piacevole e coinvolgente che però avrebbe guadagnato molto da un attento editing. Devo dire che per me questo è stato un difetto non particolarmente importante, tant’è che la mia esperienza di lettura è stata comunque positiva, ma a onor del vero il romanzo si dilunga troppo sia nella trama che nei dialoghi, anche se non è particolarmente descrittivo. Per me comunque se la lettura è piacevole il voto non scende sotto le quattro stelline, a prescindere dagli obiettivi difetti del romanzo.
Il problema vero che è costato la quinta stellina a questo romance risiede nella trama. Emma è una zitella di trent’anni e per la società di fine Ottocento questo significa che ormai non si sposerà più. Nonostante il suo aspetto e il suo comportamento molto severi, Emma ha in realtà un carattere piuttosto focoso e poco convenzionale, schiacciato e represso da un’educazione _molto rigida_. Inoltre alcuni aspetti del suo passato la spingono ad aderire a un’etichetta per la quale non è in realtà molto portata. Quando il suo datore di lavoro Lord Marlowe le rifiuta l’ennesimo manoscritto, e inoltre dimostra di non averlo letto, Emma si rende conto che per tutta la sua vita lei non si è mai goduta nulla, tutta compresa nello sforzo di essere ‘sensible’, ovvero ragionevole. Da parte sua Lord Marlowe è un libertino che rifiuta l’ipotesi di risposarsi per via del suo orribile primo matrimonio. Quando si rende conto che Emma dietro la sua etichetta è in realtà una persona molto interessante, Lord Marlowe cerca di sedurla e chiaramente… ci riesce. Esatto, ci riesce, e i due per molti mesi vivono come amanti.

Confesso di essermi commossa sul finale, ma non come avrei potuto se la tensione fosse stata ancora davvero alta, se ci fosse stato il precedente abbandono dei sensi, che fra l’altro mi è sembrato poco coerente sia con il contesto storico sia con il carattere e l’educazione di Emma. Nel complesso inoltre ho trovato la narrazione molto concentrata sui due protagonisti, senza spazio per i comprimari, anche se forse questa è una caratteristica del genere più che un vero difetto.

Giudizio: 4/5

Advertisements

§ 2 risposte a Recensione 148 – And Then He Kissed Her

  • Valeria ha detto:

    Volevo chiederti: i romance di questo tipo sono paragonabili agli Harmony? oppure… SONO gli Harmony? non seguo il genere, quindi ho un po' di confusione.Ho trovato buffo scoprire durante la recensione che il libro è ambientato nell'Ottocento: finito di leggere la trama pensavo, convintissima a prescindere, che si svolgesse ai nostri giorni! 😛

  • Roberta ha detto:

    Eh eh, è vero la trama non è molto indicativa! Secondo me gli Harmony italiani sono un mix di: traduzione di romance dignitosi (che poi spesso vengono anche pubblicati nei Mondadori Emozioni) traduzione di romance più di genere (tipo questo, che in America è pubblicato da Avon, un editore di genere) e libri scritti da italiane sotto nome di penna fintostraniero, che sono in linea di massima emerite ciofeche. Un po' di tutto insomma. Il problema è che in Italia abbiamo molti pregiudizi e quindi non si insegue la qualità nei romanzi di genere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione 148 – And Then He Kissed Her su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: