Recensione 175 – Persepolis 2

dicembre 15, 2011 § Lascia un commento

Autore: Marjane Satrapi
Titolo: Persepolis 2 – The Story of a Return
(Titolo italiano: Persepolis vol. 2 Storia di un ritorno)
Edizione: Pantheon, 2004 (prima pubblicazione 2001)
Pag.: 192
ISBN: 9780375422881

Persepolis 2: The Story of a Return

Se nel primo volume della sua autobiografia a fumetti (recensito qui), mi aveva colpito lo stile di vita ‘normale’ della famiglia Satrapi, nonché la coscienza politica della piccola Marjane (certo ricordiamo che la sua famiglia in Iran era privilegiata e acculturata), in questo secondo capitolo – che termina così bruscamente da indurmi a pensare di avere un seguito – mi ha colpito il disincanto con cui Marjane racconta la sua ‘fuga’ in Europa, i suoi problemi di accettazione e di amore e il ritorno in Iran.

Dopo la partenza dall’Iran infatti Marjane non si trova molto bene a Vienna, dove vive gli universali problemi dell’adolescenza da sola, lontana dalla famiglia ed immersa in una cultura anni luce dalla propria. Nonostante riesca a fare amicizia con un gruppo di persone, è ancora ben lontana da sentirsi integrata in una società che la porta quasi a rinnegare le sue origini. Le sue difficoltà raggiungono il culmine dopo la brutta fine di una storia d’amore importante. Una volta ripresasi, Marjane torna in Iran dalla sua famiglia, ma anche qui reintegrarsi non è così semplice come si potrebbe pensare. Marjane si sforza di rimettersi in pari con i cambiamenti che sono avvenuti in Iran in sua assenza, e di riconciliarsi con quella che percepisce come un’esperienza fallimentare (il periodo a Vienna). Pian piano riesce a riprendere le redini della sua vita, ma proprio per questo a un certo punto torna a mettere in discussione la possibilità di un suo futuro in madrepatria.

Queste graphic novel mi hanno colpito per il sapore di verità che hanno. Marjane è ben lontana dall’essere un’eroina: da ragazzina è stata spedita lontano dai problemi e quando torna si riscuote dall’apatia solo per uscire a fare festa con gli amici e diventare un’istruttrice di aerobica. Ma proprio per questo ci si affeziona a questa ragazza: com’è possibile non capire che alla guerra, alla dittatura, alla morte, si reagisce con la vita, per quanto frivola essa possa essere?

Giudizio: 4/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione 175 – Persepolis 2 su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: