Recensione 178 – Divorzio all’islamica a viale Marconi

dicembre 21, 2011 § 3 commenti

Autore: Amara Lackhous
Titolo: Divorzio all’islamica a viale Marconi
Edizione: e/o, 2010
Pag.: 188
ISBN: 9788876419294

Divorzio all'islamica a viale Marconi

Christian Mazzari è un arabista siciliano che, grazie alle sue doti linguistiche, viene reclutato dal Sismi per infiltrarsi nella comunità musulmana di Via Marconi a Roma, per scoprire una cellula terroristica che sta preparando degli attacchi.  Christian si trasforma così in Issa, un immigrato tunisino regolare, che cerca un posto letto e poi un lavoro. Durante la copertura Christian conosce Sofia, una giovane immigrata egiziana sposata e con una figlia, che deve gestire le difficoltà di conciliare le sue aspirazioni con un ambiente razzista e con un marito così strettamente musulmano da essere decisamente sessista.

Un capitolo a testa, i due raccontano la loro esperienza, con un linguaggio fresco e scorrevole, e con una diversità di voce piuttosto convincente. Questo romanzo è davvero divertente dato il piglio ironico e un po’ sarcastico che entrambi i protagonisti assumono, evidenziando i chiari paradossi sia della società italiana che della società musulmana. Inoltre è interessante perché l’autore è lui stesso un immigrato algerino, per quanto evidentemente immigrato di successo. Se ne deduce che il punto di osservazione è autentico, sebbene ovviamente il gioco dei punti di vista (quello di un italiano, e quello di una donna) crea inevitabilmente qualche filtro di troppo. E poi bisogna proprio puntare il dito su un finale abbastanza ignobile, che non è nemmeno tanto un finale. Chissà se Lackhous scriverà mai un seguito? Io lo leggerei, perché nonostante qualche difettuccio il romanzo mi è piaciuto davvero molto.

Giudizio: 5/5

Advertisements

§ 3 risposte a Recensione 178 – Divorzio all’islamica a viale Marconi

  • Valeria ha detto:

    Questo libro tra i bibliofili della rete sta spopolando! però a me, che mi sono fatta l'idea che – visto che ci sono di mezzo i servizi segreti e delle indagini – si va quindi sul poliziesco, non mi ispira…

  • Roberta ha detto:

    Mah, a dire il vero io te lo consiglierei lo stesso. Calcola che metà libro è narrato dalla protagonista femminile, che comunque non è coinvolta nell'indagine. Ma nemmeno nel resto dei capitoli è preponderante l'indagine poliziesca. Il protagonista maschile non è un poliziotto/agente, ma un arabista. Coinvolto suo malgrado nell'indagine, il libro ce lo mostra mentre tenta di inserirsi nella comunità araba, di ingraziarsi i compagni di appartamento, di capire, sì, chi può essere coinvolto nell'azione di terrorismo, ma con un approccio decisamente poco poliziesco. Io te lo consiglierei. Nel dubbio, però, potresti iniziare dall'altro romanzo di Lackous, che forse è più nelle tue corde. E' Scontro di civiltà per un ascensore in Piazza Vittorio. Io però non l'ho ancora letto, ti lascio la trama:"Una sapiente miscela di satira di costume e romanzo giallo imperniato su una scoppiettante polifonia dialettale di gaddiana memoria (il Pasticciaccio sta sullo sfondo segreto della scena come un nume tutelare), la piccola folla multiculturale che anima le vicende di uno stabile a piazza Vittorio sorprende per la verità e la precisione dell'analisi antropologica, il brio e l'apparente leggerezza del racconto. A partire dall'omicidio di un losco personaggio soprannominato "il Gladiatore", si snoda un'indagine che ci consente di penetrare nell'universo del più multietnico dei quartieri di Roma: piazza Vittorio. L'autore, algerino di nascita e romano d'adozione, aveva pubblicato questo romanzo in Algeria con il titolo "Come farsi allattare dalla lupa senza che ti morda", riscrivendolo poi in italiano con l'attuale titolo."

  • Valeria ha detto:

    Grazie per il consiglio!! Ti farò sapere. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione 178 – Divorzio all’islamica a viale Marconi su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: