Recensione 186 – The Radleys

dicembre 31, 2011 § 1 Commento

Autore: Matt Haig
Titolo: The Radleys
(Titolo italiano: La famiglia Radley)
Edizione: Canongate, 2010
Pag.: 384
ISBN: 9781847678607

The Radleys

Era da un po’ che tenevo d’occhio Matt Haig, soprattutto grazie al suo Il club dei padri estinti, senza essere però abbastanza invogliata da leggere qualcosa di suo. Almeno fino a quando non ho sentito parlare di questo The Radleys. Purtroppo è quasi impossibile aver sentito nominare questo romanzo e non sapere di cosa parla, per cui se non volete spoiler è meglio che smettiate di leggere, non riuscirò nemmeno io a circumnavigare il grande segreto della famiglia Radley.

La trama è semplice: siamo in un paesino rurale dell’Inghilterra, abbastanza rurale da non avere un suo ufficio postale, anche se non abbastanza da evitare che gli abitanti siano composti per la maggior parte da benestanti e borghesi famigliole. I Radley non fanno eccezione: Helen e Peter si sono trasferiti qui da Londra diciassette anni prima, quando la gravidanza di Helen ancora non si vedeva. Ora si sono inseriti quasi perfettamente nella piccola comunità borghese, pettegola e omologante. Certo, ci sono state delle stranezze… ma poche, e sicuramente non così importanti. Non tanto da tradire il loro grande segreto, comunque. Anche perché nemmeno i loro due figli, il diciassettenne Rowan e la quindicenne Clara, sono a conoscenza di questo segreto.

E’ davvero una fonte di comicità l’idea di prendere una famiglia di vampiri (ebbene sì, ve l’avevo detto che avrei spoilerato) e collocarla in un contesto molto British e molto middle-class. L’idea che i disagi fisici e psicologici dei due adolescenti Rowan e Clara siano semplicemente il frutto della loro (non volontaria) astinenza da sangue umano o di vampiro, è quasi esilarante (gli sfoghi di Rowan, la protezione solare 70, la scelta di Clara di diventare vegana nella speranza che gli animali la lascino avvicinare…). Il romanzo parte davvero bene, utilizza il tema del vampirismo, così abusato, come scusa per indagare nei piccoli drammi domestici di una famiglia qualsiasi.

Fino a quando i piccoli drammi domestici non si trasformano in un unico, grande dramma, e sfortunatamente di proporzioni extra-domestiche: Clara, esacerbata dalla dieta vegana e provocata dalle attenzioni indesiderate di un compagno di scuola, lo mangia. Ebbene sì, il sangue proveniente da una piccola ferita inferta al ragazzo per autodifesa scatena la vera natura di Clara, che si abbandona a una vera e propria carneficina, per fortuna in assenza di testimoni. Sfortunatamente questo episodio è il momento in cui questo romanzo diventa un gran minestrone.

Invece di concentrarsi sulle conseguenze strettamente familiari (o magari anche comunitarie) di questo evento, l’autore tira fuori dal cappello altri due filoni narrativi che si intrecciano sovrastando le altre tematiche del romanzo. Nello shock provocato dalla presenza di un cadavere di cui liberarsi, Peter chiama il fratello Will, anche lui vampiro ma ancora attivo. L’entrata in scena di Will è un grande fattore di turbamento per una storia del passato che dovrebbe rimanere segreta. Il personaggio di Will è inoltre il classico stereotipo del vampiro romantico, maledetto e megalomane (e affascinante, chiaramente) che stona parecchio in un romanzo che si supponeva avesse un intento satirico. Dall’altra parte entra in gioco una fantomatica forza di polizia speciale che si occupa dei vampiri, premurandosi anche di tenere la loro esistenza nascosta al pubblico, ovviamente. Costoro hanno ben capito che cosa è successo al ragazzo mangiato e non esitano a piazzare la tenda di fronte a casa Radley.

Il tutto si trascina fino a un finale tragico, drammatico e zuccheroso, lontano anni luce dall’esordio del romanzo, ma non in senso positivo. Nel complesso una lettura carina e sicuramente godibile, ma anche un’occasione mancata.

Giudizio: 3/5

Annunci

§ Una risposta a Recensione 186 – The Radleys

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione 186 – The Radleys su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: