Recensione 192 – The Secret Garden

gennaio 26, 2012 § Lascia un commento

Autore: Frances Hodgson Burnett
Titolo: The Secret Garden
(Titolo italiano: Il giardino segreto)
Edizione: Gutenberg Project, 2008 (prima pubblicazione: 1911)
Pag.: –
ISBN: –

Quella de Il giardino segreto è una storia che fa talmente parte della mia infanzia da lasciarmi nel dubbio. Non c’è modo di appurare, infatti, se la mia conoscenza a grandi linee della trama di questo romanzo derivi da una precedente e semi-dimenticata lettura, in una delle mie numerosissime sortite in biblioteca, oppure dalla visione di uno dei tre adattamenti cinematografici, oppure addirittura da nozioni sparse apprese qua e là. Se c’è una cosa che posso affermare con sicurezza, però, è che questo libro ultimamente mi stava ‘chiamando’. Ho iniziato l’anno concludendo la lettura del bellissimo Il giardino dei segreti di Kate Morton che richiama Il giardino segreto non solo nel titolo: l’autrice Frances Hodgson Burnett ha l’onore di apparire nella narrazione, seppure solo in un piccolo cameo. Prima ancora, a dicembre, lessi Dopo di te di Julie Buxbaum, un romanzo che ho trovato leggermente al di sotto delle mie aspettative (basato sul precedente dell’autrice, Vorrei che fosse amore. In questo romanzo la protagonista vola a Londra per aiutare la famiglia della sua migliore amica, rimasta uccisa da un tossicodipendente. E uno dei modi in cui aiuta la piccola Sophie, rimasta orfana di madre, è leggere insieme a lei Il giardino segreto, che per la protagonista è IL romanzo, una piacevolissima fonte di conforto.

Il giardino segreto racconta la storia della decenne Mary Lennox, che dopo aver perso i genitori in un’epidemia di colera in India, viene spedita a vivere con il parente più prossimo, lo zio paterno, nella sua dimora nello Yorkshire. Mary è una bambina trascurata, viziata, bruttina, una vera e propria bastian contrario, e quando arriva nella sua nuova casa non stupisce che i servitori non siano più di tanto disposti a darle corda. E lo zio non si interessa di lei, perché perso nel suo dolore, per la perdita, dieci anni prima, dell’amatissima moglie. L’intera casa è intrisa di un senso di tristezza e abbandono, ma pian piano Mary scopre che ci sono anche dei segreti, che vale decisamente la pena di scoprire.

Il giardino segreto è un romanzo davvero moderno, avvincente e intrigante, nonostante abbia compiuto proprio nel 2011 i cento anni. L’idea che i bambini non siano sempre degli angioletti, ma talvolta anche dei piccoli mostri (nonostante ci siano buone ragioni, certo) è una fonte di sollievo, e l’idea della natura che aiuta a rigenerarsi, e del pensiero positivo che collabora a debellare i malesseri (non parlerei di malattie) è molto moderna. Sarà perché l’autrice era una persona forse avanti rispetto ai suoi tempi, e ne abbiamo memoria in particolare per alcune sue scelte che scandalizzarono i suoi contemporanei, ma sicuramente la cosa si applicava anche in modo positivo al suo pensiero e alle sue scelte di vita. Forse il romanzo è anche parzialmente ispirato alla sua autobiografia, in quando la Burnett perse un figlio di sedici anni per tubercolosi. E’ difficile pensare però che l’atmosfera prima gotica, poi bucolica del romanzo, perennemente pervasa da un’apprezzatissima ironia, abbia preso il via da un lutto così sofferto. Sia come sia, una lettura davvero positiva e assolutamente consigliata!

Per chi è interessato, questo romanzo si trova gratuitamente un po’ dappertutto, ma consiglio in particolare questa scansione dell’Internet Archive di un’edizione del 1911:
http://www.archive.org/details/secretgarden00burn

Giudizio: 4/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione 192 – The Secret Garden su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: