208 – Something Rotten

aprile 5, 2012 § 1 Commento

Autore: Jasper Fforde
Titolo: Something Rotten
(Titolo italiano: C’è del marcio)
Edizione: Hodder & Stoughton, 2005 (2004)
Serie: Thursday Next, #4
Pag.: 393
ISBN: 9780340825952

Something Rotten (Thursday Next, #4)

A ottobre quest’anno a quanto pare uscirà The Woman Who Died a Lot, che è il _settimo_ volume della serie dedicata a Thursday Next. Ho così notato di essere parecchio indietro (specialmente considerando che mi piacerebbe leggere anche le altre serie che ha scritto Fforde) e ho pensato che quest’anno non mi dispiacerebbe rimettermi in pari, cosa che però potrebbe essere un po’ complicata dalla mia convinzione che i libri di Fforde non si possano leggere in modo troppo ravvicinato. Vedremo, nel frattempo mi sono gustata questo quarto volume, Something Rotten.

Dopo il primo capitolo, ho fatto qualche ricerca su aNobii e Goodreads, in quanto ero convinta di essermi persa qualche pezzo per strada, e invece no: Friday, il figlio di Thurday, è davvero nato ed ha la bellezza di due anni. Due anni che entrambi hanno trascorso all’interno dei libri, Thursday lottando contro i cambiamenti di trama e Friday arrampicandosi sui mobili insieme alla sua tata gorilla. La vita è bella ma Thursday non si sente davvero a casa:

But despite all these moments of wonder and delight, my heart belonged back home in Swindon and to a man named Landen Parke-Laine. He was my husband, the father of my son, he didn’t exist, and I loved him.

When I started this job it was great fun, as it still was for Bradshaw. But just lately the enjoyment had waned. It was no good. I’d had enough. I needed to go home.

Certo il ritorno a casa non è semplice, e non solo perché Thursday ha lasciato il mondo reale un po’ precipitosamente ed alcune cose si sono accumulate, come ad esempio il rosso del conto in banca:

‘So the rest of my overdraft is-?’
‘Interest on the money we lent you, interest on the interest we lent you, letters asking for money that we know you haven’t got, letters asking for an address that we knew wouldn’t reach you, letters asking whether you got the letters we knew you hadn’t received, further letters asking for a response because we have an odd sense of humour – you know how it all adds up!’

Thursday deve anche ritrovare suo marito Landen, che è stato eradicato, trovare una baby sitter per Friday, tornare al lavoro per pagare i debiti, far vincere alla squadra di croquet di Swindon la prossima partita, pena la distruzione di tutta l’umanità pianeta incluso, e far passare oltreconfine vari camion di libri danesi proibiti. Senza contare la Goliath Corporation, sempre più forse, e ora in procinto di trasformarsi in religione, e Kaine, il politico che sta per diventare dittatore e che proviene da un romanzo, oppure Amleto, che è in ‘vacanza’ nel mondo reale e non può tornare nella sua tragedia perché gli altri personaggi, in sua assenza, si sono ribellati…

Annunci

§ Una risposta a 208 – Something Rotten

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo 208 – Something Rotten su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: