223 – Call the Midwife

maggio 24, 2012 § 4 commenti

Autore: Jennifer Worth
Titolo: Call the Midwife
(non tradotto in italiano)
Serie: The Midwife Trilogy #1
Edizione: Kindle (2002)
Pag.: 352
ASIN: B002G54Y40

Call the Midwife

Jennifer Worth lavorò come levatrice ‘apprendista’ presso la Nonnatus House, un convento situato nel quartiere dell’East End di Londra che offriva al quartiere il loro servizio come levatrici in un periodo, gli anni Cinquanta, in cui il ricovero ospedaliero era ancora raro e riservato ai casi più gravi. In questo memoir (non lo chiamerei autobiografia perché la Worth raramente parla di sé, anche se quando lo fa si capisce che la sua poteva essere una vita ben diversa, più agiata e con più spazio per i divertimenti) Jenny racconta la sua esperienza di studentessa in un convento, di levatrice in un quartiere poverissimo dove moltissime persone vivevano in una situazione di sovraffollamento e di degrado immensamente peggiorato dalla guerra, intercalando le sue esperienze con le storie di un lungo numero di personaggi, più o meno eccentrici, che popolavano il suo mondo. Dal tuttofare del convento sempre impegnato a scovare un nuovo modo per arrotondare, alla donna spagnola ormai al suo ventiquattresimo figlio e incapace di parlare una parola di inglese, al racconto decisamente più tragico di una ragazzina arrivata a Londra in cerca di un futuro migliore (e fuggendo da un padre adottivo violento) che finisce con il fare la prostituta.

Jennifer Worth è davvero brava nel dosare i diversi ingredienti di questo libro: le informazioni sull’ostetricia così com’era negli anni Cinquanta, la storia del quartiere dell’East End, e soprattutto la storia sociale di questo quartiere, con il dialetto cockney, e gli episodi divertenti (per noi che li leggiamo, per i protagonisti molto meno, temo) sul risultato interrazziale della presenza di molti uomini dalla pelle scura (a causa del porto, all’epoca ancora operativo). C’è una buona presenza di episodi toccanti e positivi, o divertenti, ma l’autrice non ci risparmia il lato più oscuro dell’East End: la prostituzione, la violenza familiare, la povertà, e a volte semplicemente il destino che si accanisce e rifiuta un lieto fine.

Quest’anno è andata in onda una serie tv creata dalla BBC basata su questo libro, e dallo stesso titolo. Si tratta di una miniserie di sei episodi, ma a quanto pare è in cantiere una nuova stagione. Lo guarderò sicuramente!

Giudizio: 4/5

Annunci

§ 4 risposte a 223 – Call the Midwife

  • Anonymous ha detto:

    ma è possibile trovare il libro tradotto in italiano? e poi è una trilogia? gli altri quali sarebbero? grazie 🙂 e spero di poterlo leggere presto (visto la mia professione ostetrica) e di poter vedere anche gli episodi della serie televisiva (magari sempre con i sottotitoli visto che non ne capisco nulla di inglese) ciao!!

  • Roberta ha detto:

    Ciao, che io sappia in italiano non è stato tradotto, e neppure la serie tv. Della serie tv penso sia possibile trovare i sottotitoli in italiano in Internet, anche se spero che lo distribuiscano anche in Italia così magari tradurranno anche il libro!Per quanto riguarda la trilogia, ecco i libri:1. Call the Midwife (anche pubblicato con il titolo The Midwife)2. Shadows of the Workhouse3. Farewell to the EastLa trilogia è stata anche pubblicata in un unico volume con il titolo Tales from a Midwife

  • Anonymous ha detto:

    ciao, ma in libreria li si trova o bisogna ordinarli da internet?

  • Roberta ha detto:

    Non saprei, qui da me le librerie non tengono libri in inglese, se dalle tue parti ce ne sono immagino che li tengano, o per lo meno li puoi ordinare a loro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo 223 – Call the Midwife su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: