246 – Moon Over Manifest

agosto 3, 2012 § Lascia un commento

Autore: Clare Vanderpool
Titolo: Moon Over Manifest
(Titolo italiano: L’indimenticabile estate di Abilene Tucker)
Edizione: Kindle, 2010
Pag.: 368
ASIN: B003F3FJVE

Moon Over Manifest

Moon Over Manifest è il vincitore del Newbery Award nel 2011. E’ la storia della dodicenne Abilene che, dopo una vita vagabonda spesa con il padre sui treni (senza biglietto, ovviamente) e in una miriade di luoghi, sempre alla ricerca di un nuovo lavoro (siamo nell’America della Depressione), viene spedita dallo stesso padre a vivere nella cittadina di Manifest, in Kansas.

Abilene è coraggiosa e indipendente ma non essendo radicata in nessun posto il suo unico punto fermo è il padre, che ora sta lavorando lontano, e il cui ritorno a fine estate sembra sempre meno sicuro man mano che passano i giorni. Nonostante il suo tentativo di scoprire tracce del passato del padre a Manifest, dove ha passato diversi anni prima della sua nascita, è evidente che i residenti siano molto restii a fornire informazioni precise. Quando sotto una tavola della sua camera trova delle vecchie lettere e dei ricordi, Abilene e le sue nuove amiche di Manifest iniziano la divertente (ma a volte paurosa) ricerca di una fantomatica spia chiamata Rattler.

Contemporaneamente veniamo a conoscenza di una vecchia storia (all”interno della quale si situano le vecchie lettere), raccontata da Miss Sadie, una medium, mentre Abilene lavora nella sua casa per saldare un debito. E la storia di Jinx, arrivato a Manifest nel 1917, con un passato doloroso e un segreto da nascondere, e di Ned, orfano adottato da una famiglia di Manifest da piccolo, che ben presto si arruola per andare a combattere in Europa nella Prima Guerra Mondiale.

L’ambientazione del romanzo è molto attraente e la trama si svolge nell’arco di un’estate, rendendo il romanzo davvero appropriato a questo periodo. Ho apprezzato molto anche la voce narrante di Abilene, che ragiona inizialmente per ‘universali’, avendo dovuto imparare a cavarsela sempre in posti nuovi. Man mano che i giorni passano, però, si rende conto che la natura e i rapporti umani sono più complessi e non possono essere facilmente incasellati. Ho amato molto anche il racconto ambientato nel passato di un’amicizia e di una cittadina che, pur essendo costituita fondamentalmente da immigrati (Manifest è una cittadina mineraria) riesce a trovare un senso di identità comune fortissimo.

D’altra parte, ho dei dubbi molto forti su questo romanzo. A mio avviso l’autrice fatica a legare bene le due storie principali e tutte le microstorie: una trama troppo ricca che in questo caso diventa dispersiva. Troppi personaggi secondari appena tratteggiati, che si confondono e deconcentrano. Inoltre mi sembra che le caratteristiche del personaggio Abilene siano esagerate per una ragazzina di dodici anni, così come spesso mi sembra che i colpi di scena (in particolare la scena al tribunale) siano troppo arzigogolati: teniamo presente che questo è un romanzo per ragazzi! Complessivamente piacevole, non convince del tutto.

Giudizio: 3/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo 246 – Moon Over Manifest su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: