Sense and Sensibility 1995

dicembre 27, 2012 § 6 commenti

Sense and Sensibility (1995) è il primo adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Jane Austen, che ho recensito qui. Prima di questo film di Ang Lee, ci furono altre due riduzioni (rispettivamente del 1971 e del 1981), ma per la televisione. Per me la cosa più sconvolgente di questo film è che è stato diretto da un regista taiwanese, la cui prima lingua non è nemmeno l’inglese, e che addirittura non aveva mai sentito parlare di Jane Austen prima di girare questo film. La sceneggiatura, questo sì, è stata scritta da Emma Thompson, che ci lavorò per anni (anzi, forse l’aneddoto più divertente relativamente a questo film è che a un certo punto le si ruppe il computer e nemmeno un tecnico riuscì a recuperare il file della sceneggiatura, per cui Emma prese il computer e andò in taxi da Stephen Fry che – essendo un fanatico della tecnologia, cosa che ignoravo – operò il miracolo).

Emma Thompson non è fedelissima al romanzo, da un punto di vista formale: ci sono delle scene tagliate (per esempio la confessione di Willoughby mentre Marianne è ammalata), delle scene aggiunte (tutta la parte iniziale con il personaggio di Edward Ferrars), e pochissime linee prese pari pari dal romanzo (questo lo affermo sulla fiducia, in base a quanto ho letto, perché sebbene abbia visto il film a breve distanza dalla rilettura del romanzo, non sono stata così precisa). Eppure nell’essenza a me sembra che la sceneggiatura esprima esattamente il messaggio del romanzo. C’è chi sostiene che Jane Austen nel suo romanzo volesse privilegiare la ragione sul sentimento, mentre il film quasi vuole fare il contrario. Personalmente entrambe le interpretazioni mi sembrano errate. Sia nel romanzo che nella sua trasposizione cinematografica, infatti, io vedo un’iniziale contrapposizione fra ragione e sentimento che si trasforma però in una sintesi, o meglio nella ricerca (e nell’ottenimento) di una posizione intermedia fra le due posizioni.

Non sono un’esperta né di cinema, né di trasposizioni cinematografiche, né tanto meno di film in costume, però posso dire che tutte le interpretazioni mi sono sembrate magnifiche. Certo Emma Thompson ha più di dieci anni in più della Elinor di Jane Austen (anche se Ang Lee, che la voleva assolutamente in questa parte, alle sue rimostranze le suggerì di cambiare l’età di Elinor nella sceneggiatura, trucco che riesce a salvaguardare la coerenza interna del film, ma ovviamente non inganna il lettore della Austen) però è semplicemente perfetta nel carattere e nell’interpretazione. Anche Kate Winslet, che era davvero giovane all’epoca (aveva esattamente vent’anni) è insuperabile nella sua interpretazione dell’intensa, irruente e a tratti egoista Marianne. Se proprio devo ammettere una pecca, è la recitazione di Hugh Grant: alla prima visione del film, ero convinta avesse la parte del mascalzone, non del buon Edward Ferrars, e la sua interpretazione non si discosta molto, mi pare, da quella di Quattro matrimoni e un funerale o Notting Hill. In linea di massima non mi dispiace affatto, ma qui mi ha lasciata un po’ perplessa. A parte questo, mi dichiaro molto soddisfatta di questo film, anche se devo ancora vedere la serie tv del 2008, che sembra essere molto apprezzata.

Advertisements

§ 6 risposte a Sense and Sensibility 1995

  • Camilla P ha detto:

    Io non ho ancora letto il libro (lo so, è terribile), quindi non posso fare confronti… comunque il film, di per sé, mi è piaciuto molto!Concordo sulla qualità della performance della Thompson 🙂

  • Roberta ha detto:

    La Thompson è fantastica, sempre! Sicuramente non aver letto il libro aiuta ad apprezzare il film senza dover fare confronti, però io trovo che leggere il libro dopo aver visto il film è molto difficile. Via, in qualche modo si perde sempre qualcosa, però nel complesso ci si guadagna!

  • Phoebes ha detto:

    Anch'io adoro questa trasposizione, e sono molto d'accordo con te: nonostante le modifiche rimane inalterato lo spirito del libro!!! 🙂

  • Roberta ha detto:

    Sono contenta che piaccia molto anche a te, per caso hai visto la serie tv del 2008? Io sono molto curiosa…

  • Phoebes ha detto:

    No, non ancora, enemmeno quella su Orgoglio e Pregiudizio, su cui senti dire sempre un gran bene! Prima i poi… :)P.S.Non c'entra nulla, ma ho notato proprio ora qui a destra che hai raggiunto il tuo obiettivo di 150 libri! Complimentissimi!!! 🙂

  • Roberta ha detto:

    Ah si, anche a me manca anche Orgoglio e Pregiudizio (ho visto invece il film con Keira Knightley). Grazie, ho fatto un po' fatica ad arrivare a 150, quest'anno sarò meno ambiziosa, mi sono posta l'obiettivo di 100 libri…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Sense and Sensibility 1995 su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: