The Unlikely Pilgrimage of Harold Fry di Rachel Joyce

febbraio 12, 2013 § 2 commenti

The Unlikely Pilgrimage of Harold FryAvrei tanto voluto amare questo romanzo ma non è successo, anche se non posso dire che mi sia dispiaciuto. Harold Fry è pensionato da pochi mesi e passa le sue giornate seduto a tavola e aspettando che l’erba cresca per tagliarla mentre la moglie gli pulisce ossessivamente intorno. Per descrivere Harold basti dire che quando arriva una lettera per lui, la prima cosa che pensa è che ci sia stato un errore. In realtà si tratta dell’ultimo saluto da parte di una ex collega, Queenie, che non vede da anni, che gli comunica di essere malata terminale di tumore, ricoverata in una casa di cura nel Nord dell’Inghilterra, e lo ringrazia per l’amicizia dimostrata anni prima. La prima reazione di Harold è di sentirsi in colpa nei confronti di questo ringraziamento (non sappiamo ancora perché, ma lo scopriremo) e anche nei confronti del breve, inadeguatissimo biglietto di risposta che si trova a scrivere. Uscito per imbucarlo nella cassetta alla fine della strada, Harold finisce per ritrovarsi addirittura fuori il confine del paese prima di rendersi conto, durante una breve sosta per un pasto veloce presso un benzinaio, di quello che desidera fare: niente biglietti, vuole camminare fino alla casa di cura dove Queenie risiede, e in qualche modo tenerla in vita mentre cammina.

Ovviamente The Unlikely Pilgrimage of Harold Fry è un libro estremamente sentimentale, una libro alla Mitch Albom, buonista, anche se forse con un finale abbastanza realista ed equilibrato. Il viaggio che Harold intraprende, ovviamente privo di qualsiasi cosa fondamentale (un buon paio di scarpe, un cellulare, uno zaino) è molto scopertamente un viaggio alla ricerca di se stesso. Mentre cammina rivive gli eventi più significativi della sua esistenza, da un’infanzia rovinata da una coppia di orribili genitori, al lavoro, al matrimonio, ai problemi con il figlio. Molte cose restano in ombra fino alla fine, anche se tutto si intuisce piuttosto bene. Al centro di tutto ciò, una bella e delicata amicizia che però Harold è sempre troppo contenuto per ricambiare fino in fondo. Fra un flashback e l’altro Harold ovviamente incontra molte persone, tutte persone con problemi che vengono immancabilmente attratte dalla sua impresa proprio perché ispira speranza in un mondo colmo di tristezza e angoscia.

Il messaggio finale di questo romanzo, per come l’ho inteso io, è di affrontare la vita un giorno alla volta insieme alle persone che amiamo. Ho trovato però l’intero romanzo davvero triste. Forse alla fine Harold ritrova un senso alla sua esistenza, ma il sottotesto è che nel frattempo ha vissuto la sua vita in sordina, forse non l’ha vissuta affatto. E pare che sarebbe bastata una parola un più, un sentimento lasciato traspirare, un piccolo gesto, per trasformare la sua vita in qualcosa di compiuto. Non saprei, forse al romanzo manca un pizzico di ironia, o forse l’autrice non ha saputo/voluto osare il melodrammatico a tutto campo. Pare un romanzo troppo educato per lasciare davvero il segno. Comunque un romanzo piacevole, solo a tratti un po’ noioso nelle parti iniziali.

Annunci

§ 2 risposte a The Unlikely Pilgrimage of Harold Fry di Rachel Joyce

  • bluewillow ha detto:

    Ero stata indecisa se leggere questo libro, ma l'eccesso di sentimentalismo in assenza di ironia non fa per me, quindi in effetti meglio non l'abbia letto e questa recensione me lo conferma, ciao! 🙂

  • Roberta ha detto:

    Bluewillow, a me alla fine non è dispiaciuto però effettivamente non te lo consiglierei, c'è molto altro da leggere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo The Unlikely Pilgrimage of Harold Fry di Rachel Joyce su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: