Gillespie and I di Jane Harris

settembre 3, 2013 § Lascia un commento

Jane Harris è già nota per il suo esordio, The Observations (Le osservazioni), un romanzo che molti anni fa entrò nella mia wishlist grazie a questa recensione. Ottenuto poi grazie ad uno scambio su aNobii, il libro rimase in libreria per un po’, fino a che lo scorso dicembre non arrivò il suo momento e devo dire di averlo apprezzato molto, motivo per cui la scorsa estate decisi di acquistare il nuovo romanzo Gillespie and I.

12933042
Le osservazioni mi colpì per la voce narrante, particolare e poco convenzionale per un romanzo vittoriano (vittoriano inteso come ‘ambientato in epoca vittoriana’, chiaro, dato che l’autrice è una nostra contemporanea). Anche la voce narrante di questo romanzo, per quanto diversa da quella di Bessy Buckley, è molto particolare: Harriet Baxter ha ormai ottant’anni quando, nell’isolamento del suo appartamento londinese, decide di raccontare a suo dire la vera storia di Ned Gillespie, riportandoci così nel 1888 quando lei aveva trentacinque anni e si era appena trasferita da Londra a Glasgow per riprendersi dalla morte di una parente che aveva assistito a lungo. Qui casualmente conosce la madre e la moglie di Ned Gillespie, pittore di talento ancora sconosciuto. Harriet si interessa molto al destino di Ned e cerca di agevolarlo in tutti i modi, aiutando e frequentando anche la moglie, le due bambine, la madre e la sorella e il fratello di Ned, rendendosi indispensabile nelle loro vite, anche se talvolta forse eccessivamente invadente. Questa rievocazione del passato viene a tratti interrotta da alcune pagine del diario di Harriet nel 1933, in cui si preoccupa della sua cameriera Sarah, praticamente l’unica persona che vede regolarmente.
A un certo punto nella storia dell’amicizia di Harriet con i Gillespie accade qualcosa. In realtà in tutta la narrazione della prima metà del libro viene anticipato un evento traumatico che però rimane nebuloso, e per questo non ho intenzione di specificarlo. Basti dire che questo evento, e le conseguenze che ne derivano, metteranno tutte le dichiarazioni di Harriet in una luce possibilmente diversa, e ci faranno riflettere molto, soprattutto considerando che il finale è aperto, o meglio il cerchio si chiude ma l’opinione su quanto successo rimane quella del lettore, in quanto l’autrice non si sbilancia più di tanto. In realtà a me sembra piuttosto chiaro quello che è successo, eppure è altrettanto chiaro che non conta cosa sia successo in realtà, ma come l’autrice sia riuscita a tenerci in bilico così a lungo.
Personalmente ho trovato la prima parte forse eccessivamente allungata, dato che non succede poi così tanto, ma assistiamo solo al progressivo coinvolgimento di Harriet nella vita dei Gillespie. Viceversa, alcune cose nella vita passata di Harriet rimangono – volutamente immagino – oscure, non affrontate, decisione che non ho apprezzato tantissimo. Nel complesso comunque un romanzo davvero bello, ben scritto, avvincente, rigorosamente documentato. Mi sono ricordata molto di quanto letto nel saggio The Victorian House (ennesima riprova di quanto giovi leggere della buona saggistica relativa alle nostre ambientazioni romanzesche preferite). Il romanzo mi ha ricordato anche un altro libro, che mi è piaciuto molto ma che preferisco non nominare perché potrebbe essere, indirettamente, uno spoiler. Di certo c’è che Jane Harris entra a pieno titolo nell’elenco degli scrittori i cui nuovi libri sono assolutamente da comprare.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Gillespie and I di Jane Harris su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: