Ash Wednesday di Ethan Hawke

settembre 13, 2013 § Lascia un commento

Libro messo in wishlist praticamente solo perché scritto da Ethan Hawke, l’attore, senza sapere nulla della trama. E’ la storia di Jimmy e Christy, delle loro esistenze problematiche e del loro tentativo di condividere la vita e formare una famiglia.

Jimmy è un sergente dell’esercito americano, arruolatosi poco dopo la morte del padre per suicidio, a seguito di anni di malattia mentale. Anche il padre era stato nell’esercito, prima di dedicarsi ad altro. Jimmy oscilla tra la paura di diventare pazzo come lui, il timore di non diventare in gamba come lui (nonostante tutto, adora il padre) e la paura di diventare migliore di lui. Per non parlare poi della rabbia che prova nei confronti del padre ma anche della madre e dei fratellastri, una rabbia che reprime costantemente ma influisce in tutte le sue scelte. Jimmy entra nell’esercito sperando di poter fare qualcosa di importante, ma le sue aspirazioni si risolvono in un bel nulla ben presto e ora tutto quello che fa è passare le serate a bere e drogarsi con i suoi amici. L’unica cosa positiva e bella della sua vita è Christy.

1139709Anche Christy non ha avuto la migliore delle infanzie: abbandonata a pochi mesi di vita dalla madre, viene cresciuta dal padre con l’aiuto della nonna. Il padre ha tentato in tutti i modi di essere abbastanza per la figlia, ma senza riuscirsi (forse, senza realmente provarci, non esce molto bene dall’unica scena in cui è presente). Dopo un brevissimo matrimonio a diciassette anni (più un ricatto che un matrimonio vero e proprio) Christy sta disperatamente cercando un’equilibrio nella sua vita, e crede di averlo trovato in Jimmy.

Quando Christy scopre di essere incinta non riesce a dirlo a Jimmy, perché sa che non è pronto per questa responsabilità, e prima di riuscire a convincersi ad affrontare l’argomento, lui la lascia e lei decide di tornare in Texas dalla sua famiglia e soprattutto dalla nonna, che non vede da una vita. Il viaggio diventa un’avventura a due quando Jimmy inaspettatamente si presenta a una delle fermate del suo autobus e le chiede di sposarlo.

Nonostante un finale denso di speranza, non sono mai riuscita a capire Jimmy e Christy come coppia, o meglio non sono mai riuscita a vederli positivamente. Sono due relitti umani che si comportano sempre nel modo peggiore o per lo meno nel più inspiegabile e assurdo, e sembra stare insieme solo perché si aggrappano disperatamente l’uno all’altro, convinti di poter essere salvati dall’altra persona, incapaci di vederla per quello che è o di capirla o di entrare in sintonia. Sono due personaggi surreali ma anche profondamente credibili, onore all’autore che è riuscito a renderli tali, ma non trovo davvero la motivazione per leggere una simile odissea, in cui i protagonisti si prendono e si lasciano in continuazione, quando lui capisce che lei è la donna della sua vita e deve sposarla, lei non desidera altro che allontanarsi da lui e viceversa. Cercano di migliorarsi ma non ci riescono, versano fiumi di parole (specialmente Jimmy) ma non combinano nulla. Personalmente, l’ho trovato piuttosto deprimente e non lo consiglierei a nessuno.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Ash Wednesday di Ethan Hawke su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: