Pilcrow di Adam Mars-Jones

novembre 11, 2013 § 2 commenti

John Cromer è solo un bambino (curioso e molto interessato a tutto ciò che lo circonda) quando comincia a soffrire di forti dolori e riceve una diagnosi di febbri reumatiche. La cura (siamo negli anni Cinquanta) e il riposo assoluto. Purtroppo la diagnosi è errata, in realtà John soffre della malattia di Still, e il riposo assoluto, negli anni che passano prima che ci si renda conto dell’errore, bloccano quasi totalmente le sue giunture, rendendolo un disabile grave.

2525792Dopo un capitolo iniziale in cui vediamo John alle prese con le sue prime lezioni di guida su una Mini gentilmente offerta dalla nonna, la narrazione torna all’inizio, ai primi anni di vita e al brusco cambiamento introdotto dalla malattia. Durante gli anni di riposo forzato il mondo di John finisce con i  muri della sua camera, anche se la madre cerca di fare il possibile per nutrire la sua fame di stimoli (mentali, per lo meno, dato che quelli fisici sono vietati dal dottore e dal dolore). E’ lo stesso John a raccontarci la sua vita, da un futuro non meglio specificato. Un successivo sconvolgimento avviene quando, rettificata la diagnosi, John viene iscritto a una scuola/ospedale e quindi la sua vita cambia di nuovo.

Nonostante l’argomento e le occasionali depressioni del protagonista, la narrazione mantiene un tono allegro ed accattivante. Anche se gli episodi che John ci racconta sono incredibilmente dettagliati, è pur vero che la prosa dell’autore riesce a rendere interessante pressoché qualsiasi argomento. Gli argomenti poi sono tanti, grazie alla curiosità del protagonista e all’impossibilità di sfogare la sua vitalità fisicamente. E’ la sua stessa posizione a renderlo filosoficamente adatto a un approccio nuovo, o per lo meno, anomalo, alla vita.

Pilcrow è in parte romanzo di formazione (e non dimentichiamo che John, che nella seconda parte del romanzo, ormai adolescente e alle prese con le prime sperimentazioni sessuali, è chiaramente omosessuale), in parte racconto di famiglia (incredibili le descrizioni dei genitori, del fratello e della sorellina, della nonna) e in parte romanzo di collegio, dato che dopo la scuola-ospedale arriva il momento per John di iscriversi in una scuola vera e propria, per quanto dedicata a ragazzi con problemi fisici.

La natura dei problemi di John costituisce una sfida per l’autore, che ha in progetto una storia sviluppata in addirittura quattro tomi. Se consideriamo che Pilcrow è lungo 525 pagine (e spesso, nonostante riesca a mantenere quasi sempre ben vivo l’interesse, sembra anche più lungo) e che il seguito, già pubblicato, Cedilla si assesta intorno alle 700 pagine, diventa chiaro che forse ci vuole una motivazione davvero forte a iniziare una lettura che si prospetta così lunga e impegnativa. Certo come ho letto da qualche parte, Pilcrow non va da nessuna parte ma lo fa molto elegantemente, e a volte un po’ di eleganza è proprio quello che ci vuole nella vita.

P.S. Il titolo, pilcrow, è il nome di questo simbolo ¶, che indica l’inizio di un nuovo paragrafo. Il protagonista si identifica con il pilcrow (piede di mosca in italiano, non è fantastico?) perché non si sente a tutti gli effetti ‘parte dell’alfabeto’.

Annunci

§ 2 risposte a Pilcrow di Adam Mars-Jones

  • Camilla P ha detto:

    Sembra un libro davvero interessante! Devo dire che quel che hai scritto nel Post Scriptum mi hai incuriosita molto, oltre ad avermi reso più chiaro il titolo 🙂

  • Roberta ha detto:

    Vero? Anch'io mi chiedevo che significasse il titolo, subito pensavo fosse un nome di persona o luogo, invece è molto più affascinante! E' un libro che richiede energia però ne vale la pena 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Pilcrow di Adam Mars-Jones su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: