I cani e i lupi di Irène Némirovsky

novembre 28, 2013 § 2 commenti

I cani e i lupi è l’ultima opera di Irène Némirovsky, e come tale temo provochi aspettative assurdamente alte. Per me il suo capolavoro rimane Suite Francese, difficilmente eguagliabile e anche credo un libro a parte rispetto a tutto il resto della sua produzione.

La protagonista Ada è a inizio romanzo una bimba che accompagna il padre mediatore per i vari quartieri di una anonima città ucraina. Loro vivono nel ghetto, la zona più infame, in teoria anche l’unica in cui gli ebrei possono risiedere, ma si sa che i soldi e la perseveranza portano lontano e infatti gli ebrei più ricchi vivono sulla collina, in una specie di Eden, e a metà strada si assesta la borghesia. Ma la mobilità sociale è alta:

Un tale era nato nel ghetto. A vent’anni, messo insieme un piccolo gruzzolo, saliva di un gradino nella scala sociale: traslocava e andava a stare lontano dal fiume, nei pressi del mercato, al confine della città bassa; al momento del matrimonio abitava già dall’altro lato (quello proibito) della strada; e avrebbe continuato a salire, arrivando fino al quartiere dove, secondo la legge, nessun ebreo ha il diritto di nascere, di vivere, di morire. Si conquistava così il rispetto della sua gente, per la quale era a un tempo oggetto d’invidia e simbolo di speranza: scalare la vetta non era un’impresa impossibile. La fame, il freddo, la sporcizia non contavano niente davanti a un simile esempio; e dalla città bassa molti sguardi si sollevavano verso le fresche colline dei ricchi.

Come dare torto a questo popolo di oppressi, vituperati, schiacciati, perseguitati, scacciati, in perenne fuga verso un nuovo luogo, un nuovo futuro, una nuova possibilità?

I soldi fanno comodo a tutti, ma per un ebreo erano più necessari dell’aria, dell’acqua. Come vivere senza soldi? Come pagare i favori sottobanco? Come far entrare i figli a scuola quando la percentuale di ammissioni consentite era già stata raggiunta? Come ottenere l’autorizzazione per andare in un posto o in un altro, per vendere questo o quello? Come sfuggire al servizio militare? Ah, Dio mio, impossibile vivere senza soldi!

Così quando Ada e il cugino Ben fuggendo da un pogrom cercano accoglienza presso un lontano ramo della famiglia nella parte ricca della città, non meraviglia che entrambi reagiscano violentemente alla figura di Harry, il loro lontano cugino, che vive in un mondo di agi e spensieratezza: Ada sviluppa un amore che la accompagnerà per tutta la vita, Ben un odio e un furore e in entrambi questi sentimenti esaspereranno la loro già natura, congenita, storica, ricerca di qualcosa di più (anche Harry, che ha vissuto una vita da privilegiato, insegue sogni impossibili che, realizzati, non portano la felicità sperata).

Più che una storia d’amore, I cani e i lupi è la storia di questi disperati sempre alla ricerca della loro felicità promessa, sempre cacciati – una storia che si ripete e si ripete ancora…

Advertisements

§ 2 risposte a I cani e i lupi di Irène Némirovsky

  • Margherita ha detto:

    anche per me Suite francese è il suo capolavoro; è un libro che ha un posto speciale nella mia libreria! Di suo ho letto anche Due e non l'ho trovato nemmeno lontanamente vicino alla bellezza di Suite francese.I cani e i lupi non lo conoscevo e prima di leggerlo, essendo la sua ultima opera, forse dovrei procedere a recuperare gli altri (pare sia molto bello David Golder e se dovessi andare in libreria a comprare un'opera della Nemirovsky probabilmente sceglierei questo!)

  • Roberta ha detto:

    A me sono piaciuti moltissimo anche David Golder e Il ballo ma c'è da dire che ritengo Suite francese inarrivabile, proprio in modo oggettivo come valore dell'opera, anche se riguardando adesso ho visto che non ho assegnato il massimo dei voti 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo I cani e i lupi di Irène Némirovsky su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: