Maisie Dobbs di Jacqueline Winspear

febbraio 24, 2014 § 3 commenti

Foto0192

Maisie Dobbs fa parte di una serie ambientata in Inghilterra nel primo dopoguerra. In questo primo volume l’eponima protagonista apre la sua agenzia di investigazioni, dopo aver lavorato con il suo mentore Maurice Blanche, che ora però si è ritirato. Il suo primo caso è piuttosto semplice (e anche poco interessante, per noi lettori, se non altro perché i protagonisti vengono abbandonati a caso chiuso) ma la porta a contatto con un mondo, quello dei veterani di guerra, che la tocca in maniera particolare. Venendo a conoscenza dell’esistenza di una comunità, chiamata The Retreat, dedicata appunto ai veterani, Maisie decide di indagare, percependo qualcosa di poco chiaro. L’indagine diventa poi tassativa quando scopre che James, il figlio della sua ex datrice di lavoro Lady Rowan Compton, è intenzionato a trasferirsi a breve proprio in questa comunità.

L’ambientazione del romanzo è davvero meravigliosa. Inizia e finisce nel 1929, ma c’è una parte centrale dedicata a spiegarci chi è Maisie Dobbs (una sguattera di cucina presso la casa di Lady Rowan Compton, che emerge grazie alla passione per la lettura e al diretto interessamento non solo della padrona di casa ma anche del suo amico Maurice Blanche, che istruisce personalmente Maisie e la prepara per gli esami di ammissione a Cambridge) e a descriverci la sua vita prima a Cambridge e poi come infermiera volontaria in Francia durante la Grande Guerra.

Maisie Dobbs è di difficile classificazione: di giallo ha, devo ammettere, ben poco. La prima indagine di Maisie è molto semplice, la sua indagine su The Retreat è più interessante ma lo svolgimento mi è sembrato poco realistico. E’ anche un romanzo storico: la guerra ha un ruolo fondamentale, ha lasciato strascichi nella vita di tutti i personaggi del romanzo, e in quella di Maisie in particolare, e ci vorrà proprio questa indagine per riconciliarla, diciamo, con il suo passato. E’ anche molto interessante vedere come una donna, e di classe sociale bassa, sia stata in grado di emergere in un campo così particolare.

Nel complesso il mio giudizio non è un 4 pieno, perché ho trovato il romanzo poco organico, un po’ dispersivo, e a tratti poco realistico, anche se mi è piaciuto molto, soprattutto la parte di approfondimento sul passato di Maisie. Essendo il primo di una serie, sospendo il mio giudizio in attesa di leggere il secondo volume, ma promette bene.

Advertisements

§ 3 risposte a Maisie Dobbs di Jacqueline Winspear

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Maisie Dobbs di Jacqueline Winspear su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: