The Beacon di Susan Hill

marzo 28, 2014 § 4 commenti

6662111

Purtroppo non ho trascritto nessuna citazione da questa novella, anche se ci sarebbero state molte occasioni (ma quando leggo lontana dal pc, di solito sono così concentrata che non mi scomodo nemmeno a tenere vicini gli amati segnapagina…)

The Beacon racconta la storia di una famiglia: quattro fratelli e sorelle (Colin, Frank, May, Berenice) crescono in una fattoria insieme ai genitori, John e Bertha. Colin e Berenice si sposano e rimangono in zona. Frank, da sempre solitario e misterioso, si trasferisce a Londra dove trova la sua strada come giornalista. May è la sorella zitella, che ha sempre vissuto con i genitori dopo un tentativo di un anno di studi a Londra. La morte di Bertha diventa un’occasione per tornare indietro nel tempo e riflettere sulle occasioni mancate, l’impossibilità di conoscere veramente qualcuno e un tradimento enorme.

Susan Hill è un genio. Non posso ancora dare un giudizio sui suoi romanzi gotici (ho letto solo, molti anni fa, La donna in neroma dopo A Kind Man Howards’ End is on the Landing, posso tranquillamente annoverarla tra le mie scrittrici preferite. The Beacon rende in modo preciso, poetico e conciso la dura bellezza della vita di fattoria e il fermento della grande città. In poche pagine crea un mondo, dei personaggi vivissimi e degli intrecci coinvolgenti. Fin da subito si capisce che Frank è stato escluso dalla famiglia molti anni prima ma ci vogliono molte pagine per arrivare alla spiegazione. Libro molto triste e toccante.

Advertisements

§ 4 risposte a The Beacon di Susan Hill

  • Ludo ha detto:

    Ah, quindi The beacon non è una storia di fantasmi… Ammetto che mi ispira.

    Della Hill ho letto The woman in black, The man in the picture (che rimane il mio preferito) e The small hand.

    Howards End is on the landing — confesso — non mi va di prenderlo in mano perché non ho voglia di leggere che non capisce perché i romanzi di Jane Austen hanno il valore che hanno… Però, per il resto, per vedere che cosa si è messa leggere nella sua libreria, mi incuriosirebbe pure…

  • abrightshininglie ha detto:

    Sì, The Beacon fa parte di quella che io chiamo la produzione ‘standard’ della Hill. Poi ci sono i romanzi di fantasmi, poi una serie vera e propria, gialli credo, e la non fiction. Ne ho da recuperare. Mah, secondo me, gusti a parte, Howards End is on the Landing è da leggere anche solo per l’amore per i libri che ne traspare (io sono poi stata molto affascinata dal concetto di lettura lenta, forse perché ne sono, credo, incapace – forse invecchiando…). Io con lei non mi sono trovata d’accordo sulla Austen, ma nemmeno sui libri digitali. E comunque penso che la sua sia una visione molto ‘anglocentrica’ (ma si dirà?) e qui torniamo su un discorso già fatto :), però questi disaccordi non mi hanno impedito di godermi il libro per cui te lo consiglio comunque!

  • […] di tempo alla lettura e quindi a concludere il mio progetto per il mese di marzo: ho letto The Beacon di Susan Hill, una conferma per questa autrice, Dead Ever After di Charlaine Harris che mi ha […]

  • […] – The Casual Vacancy 3/5 Leanne Banks – Footloose abbandonato Susan Hill – The Beacon 4/5 Charlaine Harris – Dead Ever After 4/5 Jane Austen Lady Susan – I Watson – […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo The Beacon di Susan Hill su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: