E così vorresti fare lo scrittore? di Charles Bukowski

maggio 21, 2014 § 4 commenti

19158401

Uno dei tanti buoni propositi dell’anno è quello di leggere più poesia, e trascrivere quelle che mi piacciono particolarmente in un quadernino Moleskine. Per un po’ l’ho fatto, poi mi sono persa, ma mi è tornato comunque utile quando Ludo mi ha sfidato e ho dovuto scegliere una poesia, appunto, da pubblicare qui.

Ho scelto “Ad alcuni piace la poesia” di Wislawa Szymborska, che mi è sembrata appropriata vista la mia difficoltà con il genere :). Anche l’acquisto di questa raccolta è stato fatto sull’onda di questo progettino, e anche perché era in offerta (quando si tratta di generi con cui ho poca confidenza, ho delle grosse difficoltà ad individuare autori che potrebbero interessarmi, e mi perdo subito d’animo). Bukowski è un autore che conosco per lo meno di fama, e che ho leggiucchiato in passato senza grandi slanci. Però c’è da dire che le sue poesie sono molto leggibili anche per chi di poesia non mastica (o forse questa è solo una mia impressione da ignorante, chi lo sa).

La quarta di copertina definisce il registro dell’autore rude, eccessivo, ironico e provocatorio. Direi che ci siamo. Le sue poesia parlano di un’umanità dolente, poco fotogenica ma molto reale, per cui l’autore sente una gran compassione, avendone fatto anche parte. Il suo è un mondo di lavoratori sfruttati, pochi soldi, cattive compagnie e pessime scelte. E mi sembra che per Bukowski sia necessario essersi fatti pestare un po’ le ossa prima di poter prendere in mano una penna e sperimentare le gioie della scrittura (quello che sentivo era che quella lingua/usata a dovere/poteva essere brillante e bellissima ma/sentivo anche che dovevano esserci/delle cose più importanti che dovevo/imparare/prima. – dopo la tempesta di sabbia), tant’è che la sua non è una poesia costruita, laboriosamente prodotta, ma qualcosa che esplode dal dentro.

Devo ammettere di non averne capite alcune (un po’ perché proprio non ne ho capito l’utilità, il senso, un po’ perché magari mi manca il contesto biografico e non solo) però nel complesso mi sono piaciute, mi hanno fatto sorridere, annuire, intristire, mi hanno anche un po’ stupito. Non so quanto siano rappresentative dell’opera di Bukowski, non conosco altre sue raccolte e non ho idea di come sia stata compilata. Apparentemente sono tutti postumi, e questo volume è la traduzione di una parte di una raccolta originale (che in italiano è stata divisa in due, il secondo volume è Una notte niente male, il titolo originale della raccolta è Sifting through the Madness for the Word, the Line, the Way) cosa che non mi entusiasma particolarmente. Ovviamente però la raccolta presenta il testo sia in lingua originale che in traduzione.

Concludo con una poesia

unblinking grief

the last cigarettes are smoked, the
loaves are sliced,
and lest this be taken for wry sorrow,
drown the spider in the wine.

you are much more than simply dead:
I am a dish for your ashes,
I am a fist for your vanished air.

the most terrible thing about life
is finding it gone.

Annunci

§ 4 risposte a E così vorresti fare lo scrittore? di Charles Bukowski

  • Ludo ha detto:

    Ti congedi con una poesia molto drammatica…

    «[…] drown the spider in the wine.

    You are much more than simply dead […]»

    In ogni caso, congrats per il tuo impegno nel buttarti nella poesia.

  • abrightshininglie ha detto:

    Mi ha molto stupito questa vena in Bukowski 🙂

  • Camilla P. ha detto:

    Pensa, ho questa raccolta sul comodino da qualche tempo. Di Bukowski conosco molti aforismi, qualche racconto breve, qualche poesia – insomma, sprazzi. Vorrei leggere presto queste poesie e uno dei suoi romanzi (a mio padre e a mio fratello piace, quindi in casa ci sono).

    Sono contenta che ti sia piaciuto 🙂

  • abrightshininglie ha detto:

    Che bello quando si possono scroccare i libri ai familiari! 🙂 anch’io penso di leggere presto qualcos’altro di suo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo E così vorresti fare lo scrittore? di Charles Bukowski su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: