Dracula di Bram Stoker

novembre 29, 2014 § 2 commenti

DraculaDracula by Bram Stoker

My rating: 4 of 5 stars

Una rilettura in occasione di Halloween. Non lo festeggio, in realtà, ma ogni occasione è buona per leggere un libro :). Il libro supera il test del tempo nell’aspetto principale: è ancora avvincente. Le descrizioni del castello del Conte Dracula in Transilvania o del manicomio a Londra o ancora dell’inseguimento finale riescono ancora a trasportarci dentro una storia così inflazionata, ma mai noiosa. Si riesce davvero a parteggiare per la dolce Lucy, per i suoi pretendenti, per il traumatizzato Jonathan Harker e la sua fedele Mina, persino per il ruspante Van Helsing.
Ho trovato un po’ fastidiose tutte le parti in cui parla Van Helsing, in realtà, per via del suo inglese maccheronico (inoltre una recensione mi ha fatto notare che spesso Van Helsing, pur essendo olandese, utilizza delle espressioni e delle parole tedesche).
A dire il vero avrei trovato fastidioso anche il machismo del romanzo, nel quale gli uomini vengono identificati come protettori del sesso debole, senonché Stoker si fa davvero perdonare tutto con il magnifico personaggio di Mina.
Un’altra cosa che ho notato, ma che più che darmi fastidio, mi ha onestamente divertito, è che questo Van Helsing, esperto di soprannaturale, e i suoi aiutanti, non sanno davvero cavare un ragno dal buco. Davvero nessuno pensa che in varie occasioni si siano lasciati sfuggire malamente Dracula (e poi anche Lucy trasformata) dalle mani? E che anche i sassi avessero capito che Dracula stava approfittando di Mina, prima che se ne accorgessero il marito e Van Helsing?
In ogni caso, ottima lettura (sarebbe perfetta anche per un gruppo di lettura secondo me). Sicuramente l’anno prossimo ripeterò con Frankenstein.

View all my reviews

Advertisements

§ 2 risposte a Dracula di Bram Stoker

  • Ludo scrive:

    Confessione: non ho mai letto Dracula. Il libro, però, lo posseggo e l’opera è in lista d’attesa.

    Nemmeno io festeggio Halloween, ma, quando inizia ottobre, incomincia a prendermi la voglia di leggere storie da piccole brividi o di fantasmi e continuo fino a Natale, soprattutto con i fantasmi, che siano interiori o più tradizionali.

    Una nota, per gli olandesi è normale usare ancora oggi parole tedesche… figuariamoci all’epoca. C’è molta vicinanza linguistica, storica e, genericamente, culturale tra Germania e Olanda.

  • @Ludo_ ah beh io Dracula l’ho letto la prima volta molti anni fa, più che altro perché all’epoca nelle librerie locali trovavo solo classici del genere in lingua inglese… Non avevo tutte le opzioni che ho ora 🙂
    Però ne sono contenta, soprattutto dopo la rilettura perché la prima volta avevo capito poco, non ero all’altezza linguisticamente.
    Anche io amo molto le atmosfere autunnali 🙂 anche se poi è davvero raro che riesca ad organizzarmi di riflesso con le letture…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Dracula di Bram Stoker su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: