Un anno di letture – 2014

gennaio 11, 2015 § 7 commenti

Ben in ritardo (ho già due libri letti nel 2015 da recensire!) arrivo anch’io con le mie statistiche 2014. Premetto che è stato un bellissimo anno (di letture, ma non solo) e che invece il blog ha subito un declino rapidissimo negli ultimi mesi e non so cosa farò (mi sono un po’ stufata dei miei post mono libro) però non ho intenzione di chiuderlo.

Nel 2014 ho letto 120 libri.
Un bel risultato, direi, senonché ho fatto una gran fatica (alcuni di questi libri letti in realtà sono dei raccontini) e per il 2015 ho deciso di abbassare l’obiettivo a 100 (non di meno, perché sento l’ansia ogni volta che penso a tutti quei libri lì fuori, che aspettano solo di essere letti). Nel tempo mi piacerebbe comunque imparare a prendermi più tempo sui libri che leggo, e liberarmi di questa ossessione dei numeri…

Di questi libri:

* il 53% è scritto da donne, il restante da uomini (e mi va bene così)
* il 37% è scritto da inglesi (inteso anche come scozzesi, irlandesi, ecc. – non ho fatto distinzioni), il 30% da americani, il 14% da italiani e il restante vari (qui mi piacerebbe leggere più italiani, vedremo)
* il 60% letto in inglese, il 20% in traduzione italiana (spesso dall’inglese, un retaggio della mia vecchia TBR list, ormai spazzolata), il 15% in italiano, il restante in spagnolo (e un libro in traduzione in inglese, dal russo – scelta di cui non sono molto convinta) (anche qui, nulla da eccepire: ho già deciso che non leggerò traduzioni in italiano dall’inglese se non sarà per qualche motivo specifico, e cercherò di leggere anche quest’anno qualche libro in spagnolo)
* il 62% in formato cartaceo (praticamente tutti libri acquistati nuovi o usati) e il resto in ebook (buono, l’ebook è molto comodo e spesso economico, però preferisco il cartaceo in linea di massima)
* inoltre posso affermare di aver letto 7 libri di non fiction, 2 graphic novels, 1 raccolta di poesie. Apparentemente ho riletto 4 libri e ne ho abbandonati 3 (non ho particolari ambizioni per il 2015, forse qualche eilettura in più)

Altre statistiche:

* il libro più lungo che ho letto è stato L’armata dei sonnambuli dei Wu Ming, con ben 802 pagine (c’è anche di peggio eh…), il libro più corto, poche pagine, un raccontino di Carlos Ruiz Zafon, “La rosa de fuego” che fa parte della saga del Cimitero dei Libri Dimenticati;

* ho letto 3 libri di Carlos Ruiz Zafon (rilettura della saga in occasione dell’ultimo uscito) e di Stephen King (mio mito personale), 2 di Jacqueline Winspear (serie, abbandonata tra l’altro) Don Winslow (serie, conclusa) Elizabeth Wein (serie o meglio spin off – conclusa) D.E. Stevenson (serie), J. K. Rowling (The Casual Vacancy e il primo sotto pseudonimo), Irène Némirovsky, Anita Brookner e Jane Austen

Nel 2014 ho letto moltissimi bei libri, per molti dei quali avevo delle aspettative che non sono state deluse. Altri sono stati delle sorprese (in senso buono):

I Buddenbrook di Thomas Mann
L’armata dei sonnambuli di Wu Ming
Roderick Duddle di Michele Mari
Emily, Alone di Stewart O’Nan
The Little Stranger di Sarah Waters
Code Name Verity di Elizabeth Wein
The Goldfinch di Donna Tartt (questo una sorpresa non perché dubitavo che potesse piacermi – figuriamoci – ma perché non mi aspettavo che Donna Tartt fosse in fase di pubblicazione!)
La famiglia Karnowski di I. J. Singer
S. di Doug Dorst

Libri invece che mi hanno inaspettatamente deluso:

Austenland di Sharon Hale
Bed di David Whitehouse
Consuming Passions di Judith Flanders
Austerity Britain di David Kynaston
La settimana bianca di Emmanuel Carrère
Una solitudine troppo rumoroso di Bohumil Hrabal
La porta di Magda Szabò

Nel complesso nel 2014 ho assegnato questi voti:

***** 14
**** 63
*** 36
** 7
* 0

(consideriamo anche che le tre stelline per me non sono un voto brutto, piuttosto giustificato da tutta una serie di considerazioni, ma che nella maggior parte dei casi identifica una lettura piacevole)

Molto bene, quindi.

Rileggendo il mio post di buoni propositi per il 2014, punto per punto:

1. Azzerare la mia TBR list: missione compiuta! E’ stata un’impresa che spero di non ripetere più (ha impegnato quasi tutto il 2013 e i primi due mesi del 2014) attualmente infatti la mia pila di libri da leggere conta solo 29 libri (un po’ più di quello che avevo calcolato, ma sempre molto accettabile)

2. Leggere le serie: anche qui missione compiuta, purtroppo sono moltissime le serie che ho in cantiere però ho risolto un bel po’ di problemi e anche quest’anno, più informalmente, tenterò di chiudere un po’ di serie.

3. Abbandonare i libri: qui non so che dire, come scritto prima sono pochissimi i libri abbandonati quest’anno ma non posso dire di aver letto nulla forzosamente, solo per finire il libro, quindi credo bene così.

4. Rileggere: qui ho riletto poco, sicuramente mi piacerebbe rileggere qualche libro in più

5. Tenere sempre un libro sul comodino: meno male che ho ripescato questo proposito, perché in questo inizio di 2015 l’ho proprio dimenticato e corro subito ai ripari! Nel 2014 l’ho tenuto in considerazione, anche se devo dire che ho letto poca non fiction nonostante tutto.

6. Ebook: posso onestamente dire di non aver speso mai più di un tot per un ebook, eppure non mi sento pronta a fissare dei veri e propri paletti (vale sempre la regola del buon senso)

7. Leggere i classici: missione compiuta, e con grande felicità. I classici sono un patrimonio bellissimo, e ho intenzione di leggerne molti anche quest’anno

8. Leggere gli italiani: anche qui sono molto contenta, è bello scoprire autori nuovi e leggere libri nostrani, spero di mantenere il proposito anche quest’anno e anzi, migliorarlo

9. Leggere libri in lingua spagnola: missione compiuta, ma è stato molto difficile Vedremo quest’anno se riesco a bissare.

10. Fare scelte equilibrate (ovvero pescare dalla wishlist): non saprei onestamente dire se ho mantenuto questo proposito!

11. Libri 2014: ho letto tutta la mia piccola lista, e mi sono anche piaciuti moltissimo tutti!

12. Passare meno tempo su Internet: questa è sempre la più difficile, non penso di esserci riuscita, e anche quest’anno sarà dura. Il mio sogno è riuscire ad identificare una sera, e una giornata del weekend, di totale stacco da Internet (mah)

13: Linee guida: qui non ha funzionato. Non ho rispettato il numero di 18 libri per la TBR list, anche se per il resto credo di essere stata abbastanza fedele ai miei propositi.

Anche il mio tema della generosità non ha funzionato molto: dal punto di vista personale mi sono sforzata 🙂 dal punto di vista delle recensioni però dopo un certo numero di libri il tipo di riflessione che stavo facendo mi è sembrata un po’ forzata e non particolarmente approfondita o illuminante, per cui ho lasciato perdere…

Concludo con un mini elenco di progetti per l’anno in corso:

1. Leggere con più attenzione e lentezza
2. Leggere più italiani (quindi se nel 2014 ho letto il 14% di italiani, quest’anno devo leggere più di 14 libri italiani)
3. Non leggere libri in traduzione dall’inglese (ci saranno delle eccezioni, esempio: le nuove uscite di King)
4. Leggere libri spagnoli (l’anno scorso ne ho letti 4, diciamo 4 anche quest’anno)
5. Rileggere di più (più di 4 riletture)
6. Ridimensionare leggermente la mia TBR list e tenerla entro i limiti (direi sui 25 libri)
7. Dedicarmi alle serie (non come l’anno scorso, ma un libro al mese dedicato alle serie può starci)
8. Tenere sempre un libro sul comodino (appena finisco questo post, vado a scegliere il mio libro da comodino di gennaio)
9. Leggere i classici: ormai non penso ci sia bisogno di dirlo, ma un classico al mese minimo è un obiettivo che posso tranquillamente pormi
10. Continuare a cercare di passare meno tempo su Internet!

Detto questo, se siete rimasti con me fino alla fine di questo post, grazie mille e un milione di auguri per un ottimo 2015!

Advertisements

§ 7 risposte a Un anno di letture – 2014

  • Ludo ha detto:

    «invece il blog ha subito un declino rapidissimo negli ultimi mesi e non so cosa farò (mi sono un po’ stufata dei miei post mono libro) però non ho intenzione di chiuderlo»

    Se non hai intenzione di chiuderlo, non aver paura di sperimentare e cercare di creare i contenuti che vuoi davvero, senza preoccuparti di rompere lo schema post mono libro.

    «Nel 2014 ho letto 120 libri»

    E vai!

    «e un libro in traduzione in inglese, dal russo – scelta di cui non sono molto convinta»

    Ti riferisci a Primo amore di Turgenev?

    «S. di Doug Dorst»

    Io posseggo S, ma — che te lo dico a fare? — non l’ho ancora letto. Potresti spendere due parole in un commento. Sono curiosa di una tua opinione in pillole.

    «7. Dedicarmi alle serie»

    Anche io vorrei terminare almeno qualche trilogia.

    Buon proseguimento e in bocca al lupo per i tuoi buoni propositi.

  • abrightshininglie ha detto:

    Grazie! Penso che modificheró il mio modo di scrivere, tempo permettendo. Si, il libro che ho letto in inglese é Primo Amore. Bellissimo tra l’altro. S. é davvero bello, ma penso che l’esperienza di un libro così bello mi abbia un po’ distratta dai contenuti. 🙂 anche se li ho apprezzati molto, il romanzo é davvero appassionante.
    Il mio problema é che seguo delle serie lunghissime e ne inizio molte nuove… 😦 un disastro!
    Grazie per il commento e buone letture anche a te!

  • lightblue ha detto:

    mi piace troppo leggere i tuoi resoconti di fine anno 🙂
    Non vuoi più leggere in traduzione perchè pensi rovini la lettura?

  • abrightshininglie ha detto:

    Grazieee! 🙂 Sì, fondamentalmente il motivo è quello. Ci saranno delle eccezioni, tipo i libri di King, e forse altri per esempio avrei intenzione di leggere Infinite Jest quest’anno e nemmeno ci penso ad affrontarlo _solo_ in originale…

  • Lightblue ha detto:

    eh ti capisco! E sono afflitta dalla stessa tua problematica riguardo internet…

  • abrightshininglie ha detto:

    Vero? Bellissimo da una parte che ci siano un sacco di cose interessanti/divertenti, però è vampirizzante! 😀

  • […] Nonostante il silenzio quasi totale di quest’anno, rieccomi con il mio immancabile riepilogo annuale! Trovate i precedenti qui: 2010, 2011, 2012, 2013 e 2014. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Un anno di letture – 2014 su a bright shining lie.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: